lunedì 6 agosto 2018



Ieri sera al campo Carlo Androne la Pro Recco Rugby si è ritrovata per il primo raduno stagionale, e così è iniziata la preparazione tecnico atletica per il futuro Campionato Nazionale di Serie A che la vedrà inserita nel Girone 1 insieme a CUS Genova, CUS Milano, ASR Milano, Lyons Piacenza, Accademia Ivan Francescato, VII Rugby Torino, Itinera CUS Torino, Parabiago, Biella.
(primo impatto ufficiale sul campo per la Pro Recco, in foto Corbetta, Regestro, Noto, Becerra, con il tecnico Callum Mc Lean)
Al primissimo allenamento, guidato dall’ head coach neozelandese Callum Mc Lean ed il preparatore atletico Luigi Massone, erano presenti una trentina di atleti, ma entro il mese di agosto la rosa titolare dovrebbe essere al completo. Primo appuntamento impostato soprattutto sulla preparazione atletica, determinante come approccio ai futuri impegni agonistici. Primo raduno mai così presto per i rivieraschi! “ Siamo partiti presto è vero – ammette MAURO CAFFERATA, dirigente del Recco, con un passato anche da Presidente del club – in quanto così ha desiderato il nostro allenatore Callum McLean ritenendo meglio anticipare questo approccio per avvicinarsi in modo idoneo ai futuri impegni. L’anno scorso il tecnico neozelandese era al primo anno con noi, doveva conoscere i ragazzi, il nuovo ambiente e quest’anno ha voluto anticipare di almeno una settimana questo momento, per arrivare alle prime partite del torneo in modo piu’ tonico.”

(Mauro Cafferata dirigente Pro Recco, ex Presidente del club ai tempi del Med Italia)
Sarà ancora Serie A per il Recco, e del resto ormai questo club è abituato a questa categoria, l’anno passato pero’ il team rivierasco è stato costretto a gareggiare nella pool salvezza, anche se poi alla fine ha dimostrato che forse avrebbe anche meritato di prendere parte al torneo promozione.
“ L’anno scorso il nuovo allenatore – replica CAFFERATA – ha impostato un tipo di gioco molto diverso dal solito che la nostra squadra portava avanti da anni, e per questo motivo i ragazzi per poter percepire le nuove teorie di gioco hanno avuto bisogno di un certo tempo. Per quanto riguarda la squadra numerose sono state le conferme degli atleti, segnalerei intanto il rientro da Firenze del pilone Carlo Corbetta, e poi del terzalinea Alessandro Regestro, proveniente dal Campionato di Eccellenza con il Conad Reggio Emilia (ora Valorugby Emilia ndr), probabilmente inseriremo una nuova terzalinea, e avremo a disposizione della prima squadra  Stefano Romano, classe 1999, già nazionale giovanile e che ha rinunciato all’Accademia federale per difendere i colori della squadra biancoceleste.”

(Foto di gruppo con il capitano del team Bastien Agniel, terzo in basso da sin. e il coach Callum Mc Lean il primo in piedi da destra)
Gli avversari li abbiamo già accennati, e al momento attuale sembra difficile presentare i nomi dei favoriti alla promozione o quantomeno ai play off. “ Tra le formazioni d’indiscusso valore non posso certo ignorare la presenza di un CUS Genova che proprio lo scorso campionato ha sfiorato la promozione in Eccellenza, ora Top 12, ma anche Lyons Piacenza garantisce un tasso tecnico piuttosto elevato a questo girone che tra l’altro potrà contare sulla presenza di un neopromosso Biella che sulla carta appare molto rinforzato, senza iognorara la costante presenza dell’Accademia FIR, una vera mina vagante di buon livello in questo torneo. Tra i futuri avversari, comunque, le milanesi si sono sempre presentati in campo conm squadre di buon livello e le altre due piemontesi le conosciamo bene e anch’esse garantiscono un torneo molto interessante, tutto da vedere.”
Intanto la Pro Recco ha già programmato tre test amichevoli, tutti casalinghi, con nell’ordine Amatori Genova, Monferrato e Cadetti Medicei di Firenze.

Nessun commento:

Posta un commento

Ufficialmente iniziata la stagione per la squadra del “ASD RUGBY PALERMO”. Vittoria a S. Giovanni La Punta sul Cus Catania Dopo una pa...