giovedì 31 agosto 2017



Under, Trentino diviso: 4 club fanno il “Seven”


Se in altre occasioni abbiamo detto che il movimento ovale trentino non si muove più in maniera compatta, oggi possiamo dirlo di nuovo. Benacense, Sirena, Gufi e Black Bears hanno condiviso, col benestare della delegazione provinciale, di far giocare i propri under 14, 16 e 18 in inediti campionati a Sette, con la formula dei concentramenti.

I Cedroni non partecipano per mancanza di numeri, Trento e Lagaria sono le più attrezzate e proseguiranno col XV, così come il Sudtirolo. Tra le altoatesine, infine, Merano aderisce al Seven e Bressanone sta a guardare. Non si esclude che qualche formazione veneta si accodi alla nuova formula che, del resto, rimane aperta anche per i club che fanno il XV, ma che potrebbero sfruttare i concentramenti nei momenti di riposo.

(nella foto i piccoli Gufi della Rotaliana)

I piccoli Gufi della Rotaliana
Tra le squadre che si sono mosse per lanciare il Seven, nessuna ha i numeri per giocare a XV. L’esperienza di unire le forze tra club, poi, non sempre funziona perché, alla fine, bisogna giocare con le maglie di una delle formazioni che si uniscono e, di solito, è quella più strutturata a imporre nome e terreno di gioco. Ne nasce spesso una disaffezione dei giovani verso il club d’origine.

(i giovanissimi della Sirena)

I giovani del Sirena
Col 2017-2018, alcuni movimenti locali hanno dunque deciso di cambiare marcia: si gioca a 7 e sarebbe meglio il XV, nessuno lo nega, ma i ragazzi vestiranno la maglia del proprio club, del proprio territorio. Saranno anni di transizione e la speranza è di crescere e avere squadre a XV in ogni vallata; ma le “piccole” hanno scelto questa soluzione perché far confluire forze verso Trento o Lagaria significa spesso, l’anno dopo, ripartire quasi daccapo con le formazioni junior: i ragazzi formati altrove, abituati al gialloblù del capoluogo o al neroverde lagarino, non sempre sentono ancora loro le magliette azzurra, rossoverde, rossoblù e neroarancione.

Alcuni giovani Black Bears
In bocca al lupo, dunque, per la nuova avventura, con la speranza che tutto, alla fine, contribuisca a far crescere il movimento ovale nel suo complesso.





http://rugbytotale.blogspot.it/2017/08/under-trentino-diviso-4-club-fanno.html
(di Luca Nave/SporTrentino)
La stagione 2017-'18 è alle porte per la Rugby Udine Union Fvg, un'annata che si annuncia cruciale, nella quale il club del presidente Massimo Ferrarin si è prefisso un obbiettivo ambizioso, che va oltre all'aspetto prettamente agonistico, quello di conquistare il pubblico udinese e friulano, uscendo dalla ristretta cerchia degli  e raggiungendo le mille persone al Rugby Stadium in occasione dei match casalinghi della serie A. La Union si presenterà quindi ai propri sostenitori e alla cittadinanza intera con due importanti eventi, uno di fila all'altro. Venerdì 8 settembre, alle 17, alla Loggia del Lionello, nel centro storico di Udine, nell'ambito di Friuli Doc, è in programma la presentazione ufficiale della società, dalla rosa della prima squadra alle compagini del mini rugby (queste ultime con il nuovo sponsor Bluenergy). Ospite d'onore il capitano della Nazionale Italiana di wheelchair rugby, Davide Giozet.
Il giorno successivo, dalle 15, al Rugby Stadium “Otello Gerli” di via del Maglio ci sarà invece il primo impegno agonistico della formazione di serie A, affidata quest'anno al tandem neozelandese Michael Dwyer – Robbie Flynn, che sarà in campo, insieme ai club del campionato d'Eccellenza, Petrarca Padova, Mogliano Veneto Rugby e Rugby San Donà di Piave, nella quarta edizione de "Il Giorno degli Angeli - giornata di Rugby per la beneficenza". 

(Dwyer e Flynn i due nuovi allenatori dell'Udine Union)

L'evento è nato in memoria di Zaccaria Muraro, figlio di Andrea ex giocatore del Petrarca Rugby e della Nazionale Italiana Rugby ed attuale collaboratore della compagine friulana, che è salito al cielo nell’agosto del 2012, a meno di due anni di vita a causa di un Neuroblastoma, tumore che colpisce i bambini in età infantile. La Union Rugby Udine FVG con tale manifestazione sosterrà, come nelle edizioni precedenti, l’Associazione Italiana Neuroblastoma Onlus, con sede a Genova, che contribuisce con propri finanziamenti alla ricerca contro questa patologia, e l’Associazione Luca Onlus, con sede a Udine, che opera nella regione Friuli-Venezia-Giulia a sostegno delle famiglie che vivono la difficile esperienza della malattia del figlio affetto da neoplasia.

(da PierGiorgio Grizzo)
TERZA AMICHEVOLE: LE FIAMME VISITANO I CAMPIONI D’ITALIA
Esordio in maglia cremisi per Stojan e Edwardson.
Giovanni Licata in campo nel XV titolare delle Zebre in Pro14.

Guidi: «Uno dei nostri obiettivi è quello di continuare a crescere come squadra. Quando un gruppo sta bene insieme, sul campo si vedono i risultati».

Mascioletti: «Siamo contenti che un nostro giocatore possa giocare titolare in Pro14. Credo che tutto il movimento debba essere collaborativo nei confronti delle franchigie e del rugby italiano e le Fiamme Oro lo sono ormai da tempo».

Terzo appuntamento precampionato per le Fiamme Oro Rugby, che questa sera venerdì 1 settembre alle 19, al “Pata Stadium”, sfideranno i campioni d’Italia del Patarò Calvisano.

Quello contro i gialloneri bresciani, sarà il terzo dei quattro test previsti prima dell’inizio del Campionato 2017-18, che vedrà le Fiamme esordire in casa, il 23 settembre, contro il Mogliano. Lo staff tecnico cremisi, dopo la convincente vittoria di sabato scorso nell’amichevole con il Rovigo allo stadio “Battaglini” e le ottime risposte ricevute dalla squadra nonostante venisse da un pesante periodo di preparazione sui carichi fisici, si attende altre importanti indicazioni soprattutto sul tipo di gioco che verrà adottato durante la stagione e che, a detta di coach Gianluca Guidi, «Dovrà adattarsi alle caratteristiche dei tanti giocatori, tutti di altissima qualità, che abbiamo in rosa quest’anno». La vittoria di Rovigo ha anche dimostrato che il gruppo si sta creando, così come conferma ancora il coach livornese: «Uno dei nostri obiettivi è quello di continuare a crescere come squadra. Quando un gruppo sta bene insieme, sul campo si vedono i risultati».
(le "Fiamme" durante un allenamento)

Tra i convocati per la partita di Calvisano, non ci sarà Giovanni Licata: il numero 8 cremisi esordirà nel XV titolare delle Zebre Rugby che, sabato 1 settembre, debutteranno nella prima giornata del “Guinness Pro14” in trasferta contro gli Ospreys.
«Siamo contenti che un nostro giocatore possa giocare titolare in Pro14 – ha detto il responsabile dell’area tecnica cremisi, Massimo Mascioletti – questo significa che anche noi stiamo lavorando bene. Credo che tutto il movimento debba essere collaborativo nei confronti delle franchigie e del rugby italiano e le Fiamme Oro lo sono ormai da tempo».

Esordio previsto nel XV titolare per Cristian Stojan, classe 1999, proveniente dal settore giovanile cremisi, che grazie alla collaborazione stretta con l’Anzio Rugby del presidente Flavio Vasoli, potrà scendere in campo contro i campioni d’Italia vestendo maglia delle Fiamme.

Oltre al giovane Stojan, debutto in cremisi dal primo minuto anche per l’utility back neozelandese, Chauncy Edwardson.
La probabile formazione
Sepe, Gabbianelli, Quartaroli, Edwardson, Bacchetti, Roden, Martinelli, Amenta (cap.), Cristiano, Cornelli, Cazzola, Stojan, Iacob, Adriano, Zago

A disposizione: Moriconi, Seno, Di Stefano, Bergamin, Calabrese, Valcastelli, Di Massimo, Parisotto, De Gaspari, Kudin, Zitelli, Gasparini
La cerchia di RUGBYTOTALE continua ad aumentare di numero e, con vero piacere, inseriamo nel gruppo anche l’Amatori Union Rugby di Milano, neopromosso in Serie B. Il Consigliere del club meneghino, PAOLO GHIONI, ci ha confermato che l’anno 2017 sarà ricordato con grande piacere dai ragazzi della prima squadra, grazie alla promozione ma anche alla possibilità di utilizzare un impianto sportivo completamente ristrutturato, all’avanguardia. “ In questi ultimi due anni ho avuto la delega per seguire i lavori di ristrutturazione di questo impianto, con un costo di circa ottocentomila euro, e la  concessione del Centro Sportivo Crespi per diciannove anni.  Manto sintetico di ultima generazione, ottimale per il rugby, e proprio due giorni fa finalmente ho ritirato l’agibilità dal Comune di Milano  della nuova tribuna. Nell’ottobre 2016 abbiamo potuto esordire sul nuovo campo, ma da quest’anno l’utilizzo della tribuna è assicurato.”

(Paolo Ghioni, scuola Amatori Milano, è un Consigliere del  Amatori Union Rugby)

L’Amatori Union è il risultato della fusione tra le due società della storica Amatori Milano, pluricampione d’Italia, e l’Union Milano che qualche hanno fa ha già potuto partecipare ad un campionato di Serie B. Quanta storia del rugby è stata scritta dall’Amatori, quanti grandi personaggi della palla ovale hanno indossato questa gloriosa divisa, i tempi sono cambiati, ma c’è ancora tempo per scrivere tante nuove pagine di storia.
“ La fusione si è avverata nel 2015 – afferma GHIONI – e dopo aver iniziato il rapporto con una sperimentale  con le giovanili, con U14-16-18, che ha avuto un risultato eccellente, ottenendo immediato amalgama tra i ragazzi delle due Società, tanto che valutando la buona preparazione dell’Amatori a livello minirugby, e considerando che l’Union invece possedeva una squadra senior, è stata conseguenza logica unire le forze. Poi è arrivato il valore aggiunto del campo Crespi, fatiscente prima dei lavori poi effettuati, ed anche per questo motivo la solidità del club si è ulteriormente concretizzata.”

(il minirugby è la base di lancio del nuovo club meneghino)

L’Amatori Union giocherà quest’anno nella Serie B  Girone 1, ed ovviamente il club milanese cercherà di ben figurare anche se di fronte si troverà fior di avversari. “ In totale il club conta trecentocinquanta iscritti – dice PAOLO GHIONI -  e siccome anche dopo la fusione sono rimaste sia l’Amatori Junior che l’Union, dove tra l’altro venivano anche tesserati gli Old, ci ritroviamo con ben due formazioni Old maschili e altrettante femminili, tanto che andremo così a toccare i quattrocento iscritti.  L’anno scorso siamo stati promossi in B a pieni voti, regolando i cadetti dei Lyons Piacenza, formazione molto quotata, ma una nostra affermazione sul loro campo ottenuta con relativo bonus ci spiano’ la strada.”
Anche la Serie C1 non è categoria da sottovalutare, e gli avversari motivati non mancavano nemmeno in questo girone.

(la gioia dell'Amatori Union dopo l'inattesa ma meritata promozione in serie B)

“L’ultima partita da noi giocata a Varese con la squadra locale – dice il dirigente milanese – che si presentava molto difficile, e comunque determinante ai fini della promozione, ci ha invece regalato una grande giornata di rugby, conquistando questa promozione per un certo modo inattesa. “
Attualmente la prima squadra dell’Amatori Union è allenata dal piacentino Bruno Mozzani,  mentre il trainer della promozione, Micael Cagnoni di Peschiera Borromeo, ha lasciato la guida tecnica per motivi di lavoro.

“Ovviamente il nostro obiettivo principale è conservare la Serie B, del resto bisogna tenere presente che siamo una Società nuova, con il campo nuovo, con investimenti nuovi, pertanto già la promozione ottenuta ci ha sorpreso. La promozione non era certo nei nostri obiettivi, ora andiamo incontro ad un torneo comunque piu’ impegnativo anche a livello finanziario, pertanto dovremo ritoccare il budget. Il nostro principale scopo è quello di crescere a livello giovanile, aumentando anche il numero dei tesserati.” 

(una immagine dal test vincente ottenuto a Varese)











FEMI-CZ RRD: IL XV DEI BERSAGLIERI PER IL TEST CON SAN DONÀ
La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta si appresta a disputare la seconda amichevole pre-season contro il Lafert San Donà, in programma domani venerdì 1 settembre alle ore 20:30 allo Stadio “Mario Battaglini”.
Questi i rossoblù che scenderanno in campo dal primo minuto: Odiete; Biffi, Majstorovic, Modena, Arrigo; Mantelli, Loro; De Marchi, Venco, Ruffolo (cap.); Ortis, Ferro; D’Amico, Cadorini, Brugnara.
I titolari per il secondo tempo della partita saranno: Biffi; Arrigo, Cioffi, Barani, Barion; Mantelli, Pasini; Ferro, Venco, Lubian; Parolo, Boggiani; Vecchini, Cincotto, Balboni.
A disposizione: Merlo, Moscardi, Teneggi, Visentin.

Sarà possibile assistere al match solo dalla Tribuna Ovest “Lanzoni”, con ingresso dal cancello principale di viale Alfieri che aprirà alle ore 19:30. Il costo del biglietto unico èdi 5 Euro e l'ingresso sarà gratuito per i minori di 18 anni. I biglietti sono disponibili in prevendita anche domani dalle 10 alle 12 alla Segreteria dello Stadio e alla biglietteria della Tribuna Ovest dalle 19:30.

Domani mattina dalle 10 alle 12 e successivamente dalle 19:30, alla Segreteria di viale Alfieri, sarà possibile acquistare gli abbonamenti per seguire le partite casalinghe della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta della regular season del Campionato d’Eccellenza e della Continental Shield.
Amichevole in casa Rugby Calvisano v Fiamme Oro

Prima partita dei Campioni d’Italia sul campo del PATA Stadium di Calvisano dove il 28 maggio scorso il Patarò Rugby Calvisano ha conquistato il suo sesto scudetto. I gialloneri tornano davanti al pubblico di casa nella loro seconda partita amichevole precampionato venerdì 1 settembre ore 19.00 contro le Fiamme Oro di Roma, allenate dall’ex coach giallonero Gianluca Guidi.
Si giocheranno due tempi da quaranta minuti, con possibili pause ogni venti minuti. L’allenatore del Patarò Rugby Calvisano  Massimo Brunello ha scelto di provare a delineare una prima squadra “titolare”, che saranno interscambiata con tutti i giocatori a disposizione:
“Titolari”: Dal Zilio, Susio, De Santis, Lucchin, Balocchi, Mortali, Semenzato, Zdrilich, Martani, Archetti, Andreotti (c), D’Onofrio, Leso, Giovanchelli, Rimpelli.
A disposizione: Fischetti, Cafaro, Biancotti, Gavrilita, Morelli, Luccardi, Cavalieri, Amadei*, Pettinelli, Casilio, Consoli, Novillo, Paz, Bruno, Uddin*, Regonaschi*.
*aggregato dalle giovanili del Rugby Calvisano
Indisponibili: Casolari, Zilocchi, Zanetti, Chiesa, Venditti, Tuivaiti.

In occasione della partita amichevole di venerdì 1 settembre contro le Fiamme Oro, la grande famiglia giallonera si ritrova in Via San Michele dopo l’estate per festeggiare insieme l’avvio di una nuova stagione, con intrattenimento musicale, possibilità di grigliata e presentazione ai tifosi dei nuovi giocatori del Patarò.


L’ingresso è gratuito.
Lafert San Donà, la formazione per l’amichevole contro il Rovigo

Mancano poche ore alla prima amichevole preseason della nuova rosa del Lafert San Donà, che a 23 giorni esatti dal fischio d’inizio del campionato 2017/2018 si appresta a scendere in campo per la prima volta quasi al completo (i sudafricani Bauer e Wessels si uniranno alla squadra ad inizio settembre una volta conclusi gli impegni con i club di provenienza).

“Sarà una prova generale d’Eccellenza”, dice coach Ansell per il terzo anno consecutivo alla guida della prima squadra biancoceleste, “durante la quale il gruppo non solo potrà valutare come sta andando la preparazione ma avrà anche la possibilità di confrontarsi in campo, testando le nuove strutture e l’affiatamento, in un match che ha il sapore di un vero e proprio derby. Proprio per questo motivo non esiste una formazione per domani”, ammette il tecnico sudafricano, “ma scenderanno in campo tutti i giocatori, compresi alcuni giovani aggregati alla preseason.” Nel primo tempo, infatti, il XV biancoceleste sarà formato da:

(una meta del mediano di apertura Falsaperla)

Van Zyl, Rigutti, Pratichetti, Bertetti, Bardella, Reeves, Rorato, Derbyshire, Catelan, Bacchin, Van Vuuren, Pasti, Zanussi, Vian, Ros.

Nel secondo tempo, invece:

Biasuzzi, Bardella, Iovu, Schiabel, Rigo, Falsaperla, Crosato, Derbyshire, Vian, Bacchin, Erasmus, Van Vureen/Catelan, Michelini, Dal Sie, Ceccato.

A disposizione: Pasqual, Balzi, Burato.


Il match inizierà alle 20.30 presso lo stadio Battaglini. Tutti i tifosi sono invitati!

Una giornata di festa, con due amichevoli di livello internazionale, per celebrare una nuova, prestigiosa partnership. Il tutto si svolgerà sabato 2 settembre a partire dalle 17.30 allo Stadio Aldo Invernici di Brescia, dove il Rugby Brescia e la formazione francese dell'US Issoire Rugby daranno il via al primo step di una collaborazione destinata a durare nel tempo e a dare frutti importanti a una e l'altra compagine. 

Per presentarla nel dettaglio, le due Società hanno organizzato una conferenza stampa che avrà inizio alle 17 di sabato 2 settembre presso la nuova Club House del Rugby Brescia e che vedrà la partecipazione di 
Federica Montanarini, Presidente del nostro Club, e di Franck Panafieu, Direttore Sportivo dell’US Issoire Rugby. 

















L'incontro è aperto al pubblico
“Le Medicee” e i “Ribolliti” sulla sabbia dell’Easy Living in riva all’Arno
Previste prove di beach rugby e esibizione di rugby giovanile
aperto a tutti.
Domani venerdì 1° settembre torna il rugby sulla spiaggia, con la quarta edizione del "Summer Sunset Arno Beach Rugby", il torneo cittadino organizzato da Firenze Rugby 1931. Dalle 16.30 l’allestimento del campo, alle 18 la dimostrazione degli juniores under 14 sulla sabbia, mentre al torneo vero e proprio (ore 18.30) prenderanno parte la squadra femminile de I Medicei Toscana Aeroporti "Le Moleste" contro "I Ribolliti", squadra old del Firenze Rugby 1931. Il campo da gara (30 per 20 metri) è stato studiato e realizzato per l'occasione sulla spiaggia urbana fiorentina: si giocherà scalzi, cinque contro cinque, in partite di 10 minuti su due tempi, con cambi volanti. Main sponsor dell’evento, a ingresso libero, sarà la birra Nastro Azzurro.

Per appassionati e curiosi ci saranno inoltre alcuni istruttori a disposizione per una prova gratuita di beach rugby. “Un’occasione per avvicinarsi allo sport - dichiarano gli organizzatori di Firenze Rugby 1931 – attraverso l’unica manifestazione di beach rugby a Firenze. Con le atlete e gli atleti impegnati al torneo si terrà un piacevole terzo tempo secondo la migliore tradizione del rugby". Il torneo, infatti, sarà seguito da un aperitivo in spiaggia
Domani la 4ª edizione del Summer Sunset Arno Beach Rugby
Come da tradizione, la fine di agosto coincide con l’inizio delle attività in casa CUS Potenza Rugby ed anche quest’anno i leoni nero verdi sono tornati a ruggire in vista del prossimo campionato di serie C – Poule 2 2017/2018.

Lo scorso lunedì 28 agosto, agli ordini del mister Giovanni Passarella, è iniziata la nuova stagione agonistica con la preparazione atletica. La prima fase di approccio al nuovo torneo, che si estenderà sino alla prima metà di settembre, sarà dedicata allo sviluppo della capacità aerobica e alla resistenza, senza però tralasciare gli aspetti tecnici che troveranno sempre spazio nella parte finale delle sedute; dalla seconda metà del mese di settembre e sino alla prima giornata di campionato, prevista per domenica 8 ottobre, si lavorerà duro per provare ed allenare i nuovi schemi di gioco e a rinverdire quelli già messi in atto negli scorsi anni.
C’è grande entusiasmo tra gli atleti nero verdi pronti ad intraprendere una nuova avventura nel Campionato di serie C Appulo – Lucano e proseguire sulla strada intrapresa lo scorso anno, quando la compagine lucana ha inanellato 13 vittorie su 14 partite, arrivando a soli 3 punti dal Salento Rugby che si è aggiudicato il torneo. I leoni potentini, come lo scorso torneo, saranno inseriti nel girone territoriale della C2 la cui composizione non è stata ancora annunciata, ma a breve il comitato pugliese della Federugby diramerà il roster delle squadre partecipanti. Discorso diverso per il girone 1, visto che il Consiglio Federale lo ha già di fatto ratificato e sarà anch’esso territoriale e vedrà a nastri di partenza per contendersi l’accesso alla serie B le seguenti squadre: Tigri Bari, Salento XV Trepuzzi Rugby, Amatori Monopoli, Salento Rugby, Union Rugby Santeramo e Rugby Rende.

(una immagine dallo scorso campionato di C1 dallo stadio Lello Simeone tra i padroni di casa dei DRAGHI BAT RUGBY di Barletta e il CUS Potenza)

Per la nuova stagione coach Passarella ha già le idee chiare: “Sarà una stagione impegnativa quella che ci accingiamo a iniziare, in quanto dobbiamo confermare quanto di buono fatto nelle scorse stagioni e proseguire sul sentiero intrapreso qualche anno fa. Il campionato sarà, se possibile, ancor più competitivo, in quanto come noi, anche le altre compagini sono cresciute e tutte vorranno dire la loro sulla vittoria finale. Questo aspetto non ci spaventa ed anzi ci dà lo stimolo a migliorarci e dare il massimo. D’altronde, i ragazzi sanno che le partite quest’anno saranno difficili ma possono competere alla pari con tutti, consci dei propri mezzi come ampiamente dimostrato nello scorso torneo. Siamo al nostro 8° campionato ed anno dopo anno siamo cresciuti sempre di più, cercheremo anche quest’anno di migliorarci. Come obiettivo primario abbiamo quello di far aumentare la grande famiglia del CUS Potenza Rugby, tramite la divulgazione del nostro sport nella città e nell’ambiente universitario. La rosa conta su un buon numero di atleti, alcuni che arrivano dal bacino della under 18, ma nel nostro sport c’è sempre bisogno di nuove leve ed appassionati, pronti a condividere il nostro credo.”


Un inizio col piede giusto, insomma, per capitan Lotito e compagni che danno l’appuntamento a tutti gli appassionati al campo di Macchia Giocoli a partire dalle 19:30, aspettando chiunque voglia provare le emozioni del nostro sport 

Iniziata, già da una settimana, la preparazione per le squadre seniores di Serie A e Serie C. Dal 5 Settembre via alla stagione per tutte le categorie dal Minirugby fino alle giovanili.
A presentarci propositi ed obiettivi per il 2017/2018 è Daniele Tebaldi Direttore Tecnico Sportivo del settore Giovanile Rugby Noceto.
“Nei giorni scorsi abbiamo presentato lo staff tecnico per tutte le categorie, una ventata di novità che sono certo porterà ad una crescita del nostro settore propaganda. L’obiettivo, infatti, non è solo quello di far crescere i nostri atleti ma anche quello di far crescere educatori ed allenatori. Un team giovane che ha già dimostrato passione, voglia di crescere e di migliorarsi.”

Anche quest’anno il Rugby Noceto vanterà atleti in tutte le categorie dalla Under 6 fino alla prima squadra “il numero di atleti è assai cospicuo – prosegue Tebaldi – stiamo lavorando, soprattutto nel Minirugby, per riuscire ad avere anche la “doppia squadra” in alcune categorie. Sicuramente una soddisfazione ed una conferma del buon lavoro che abbiamo messo in campo fra propaganda scolastica e eventi mirati per avvicinare sempre più bambini e bambine al nostro sport”.
Se l’attività sportiva per Under 16 e Under 18 è gia ripresa in questa settimana
“l’appuntamento con i più piccoli è a partire dal 5 Settembre alle 17:00 tutti carichi in campo per riprendere una grande stagione di rugby.” 
GLI ORARI DI ALLENAMENTO (provvisorio)


LUNEDì
MARTEDì
MERCOLEDì
GIOVEDì
VENERDì
UNDER 6
17:00 - 18:15
17:00 - 18:15
UNDER 8
17:00 - 18:15
17:00 - 18:15
UNDER 10
17:00 - 18:15
17:00 - 18:15
UNDER 12
17:00 - 18:30
17:00 - 18:30
17:00 - 18:30
UNDER 14
17:00 - 18:30
17:00 - 18:30
17:00 - 18:30
UNDER 16
18:00 - 19:30
18:00 - 19:30
18:00 - 19:30
UNDER 18
18:00 - 19:30
18:00 - 19:30
18:00 - 19:30
FEMMINILE
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
OLD
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
DA DEFINIRE
SERIE C
19:30 - 21:00
19:30 - 21:00
19:30 - 21:00
SERIE A
19:30 - 21:00
PALESTRA
19:30 - 21:00
19:30 - 21:00

SUPERCHALLENGE U14: CHE SPETTACOLO A NAPOLI Per la prima volta nella sua storia il  Superchallenge U14  ha fatto tappa al Sud e, p...