mercoledì 1 febbraio 2023

RUGBY SERIE C - INTERREGIONALE GIRONE 1/Volvera lotta e prevale a Cuneo.

 


Il week-end appena concluso ha dato riscontri generalmente positivi per le formazioni del Volvera Rugby.

Brilla la vittoria in trasferta della Seniores maschile sul campo del Cuneo Pedona, squadra tradizionalmente ostica per i gialloneri. La partita non era iniziata bene per il Volvera, che si era trovata in svantaggio per 0-14  dopo pochi minuti; nel finale del primo tempo, però due mete in rapida successione hanno permesso ai gialloneri di andare al riposo sul 10-14. La svolta si è avuta nella ripresa, con un predominio in mischia contro una squadra da sempre forte in questo fondamentale. La migliore tenuta atletica dei volveresi ha fatto sì che il risultato finale fosse decisamente a loro favore: Cuneo Pedona 22 – Volvera 30.

Formazione: R. Racca, M. Moioli, Bertola, Aleotti, Musacchio, Aghemo, Ferraud, P. Moioli, G. Racca,Carbonaro, Di Palma, Porporato, De Paoli, Barberio, F. Martra. A disposizione: F. Calza, M. Calza, Coppola, Delfino, Gazzola, Grosso, Picaro.

Sabato pomeriggio la under-15 ha colto un altro risultato importante per la sua crescita. Opposta in trasferta al Rivoli, altra squadra da sempre “antagonista” del Volvera, i giovani gialloneri, per la prima volta in questa stagione al completo, si sono imposti in una partita dominata in tutti e due i tempi. Risultato finale: Rivoli 12 – Volvera 20.

"Il pullman che la BUS Company ha caratterizzato appositamente per le trasferte del Volvera Rugby"

Le uniche note negative sono venute dalla under-17, che ha giocato in trasferta a Biella. Il risultato finale (Biella 59 – Volvera 0) non lascia spazio a dubbi; resta il rimpianto per una partita che si sarebbe potuta giocare in modo migliore.

La Seniores femminile, infine, ha goduto di un’ulteriore domenica di riposo: le avversarie del CUS Milano, squadra certamente alla portata delle ragazze giallonere, hanno comunicato in settimana il loro forfait, avendo troppo assenze per infortuni e problemi personali. Il contemporaneo scontro diretto fra le inseguitrici Centurioni e Lions Tortona ha fruttato al Volvera un ulteriore punto in più di vantaggio sulle lombarde, ora staccate di 9 punti quando mancano solo tre partite alla fine della stagione regolare.

 

"Il pullman che la BUS Company ha caratterizzato appositamente per le trasferte del Volvera Rugby"

martedì 31 gennaio 2023

RUGBY GIOVANILE/Sabato scorso buona prova a Rieti degli Under 15 del C.R.C./Ladispoli.

 




A Rieti Under 15 CRC/URL di Rugby :

“tutto benissimo. Vince a pieno merito”.

Sabato 28 gennaio presso il Comunale Fulvio Iacoboni, in una giornata con una temperatura di 8° cielo sereno vento assente , Arieti Rugby Rieti 2014 ha ospitato i parì età della UNDER 15 di Rugby CRC/URL.

   

Foto:

     UNDER 15 di Rugby CRC/URL a Rieti


Basta guardare la foto per capire che è stata una bella partita per gli ospiti

:sorrisi soddisfatti di chi sa di aver dato il massimo in campo.

Analisi dell’incontro partendo dal punteggio al termine della partita 31 a 5 per UNDER 15 di Rugby CRC/URL.

Nel primo tempo gia si imponeva la formazione del CRC/URL per 12 a 0, nel secondo la formazione del Rieti prova a ribaltare il risultato e con una spinta di orgoglio segna una meta, poi di nuovo i ragazzi ritrovano la linea di attacco e segnano altre tre mete.

Il risultato premia UNDER 15 di Rugby CRC/URL. che è riuscito ad interpretare molto bene il match. Pressione ed avanzamento hanno permesso di tenere per la maggior parte della partita schiacciati nella loro metà campo i padroni di casa.      

Man of the Match della partita Michele del CRC/URL con due mete ed una portata a termine come tecnica, poi ancora in meta Gioele e Luciano.

Entusiasmo ed energia le parole chiave, in vista della stagione della palla ovale della formazione UNDER 15 di Rugby CRC/URL. 

Cosi ì coach al ritorno da Rieti, soddisfatti e sorridenti:

“Oggi la vittoria è stata costruita dall’intero gruppo squadra, quello che avevamo chiesto dalla scorsa settimana, complessivamente si è visto un roster coeso ed in sintonia. La prestazione positiva ha messo in evidenza una buona continuità di gioco, resistenza e circolazione della palla. Ora si necessita di  mettere sulle spalle esperienza ed intuizione di gioco che il tempo fornirà, Bravi Tutti”.


RUGBY SERIE C/Per Banca Macerata arriva una importante vittoria sulla Ternana.

 


Banca Macerata Rugby apre il 2023 con una vittoria convincente in casa.

Comincia nel migliore dei modi il 2023 per i gialloneri di coach Storani.
La Ternana Rugby è il primo banco di prova dell'anno e si ripropone la sfida che nel girone qualificazione ad ottobre aveva visto i maceratesi prevalere sugli umbri per 17-13 dopo una sfida molto combattuta.

C'è tensione nel prepartita ARM e tanta voglia di riscattarsi dalla serie di tre sconfitte consecutive, ma Poloni mette a segno un piazzato dopo appena cinque minuti e indirizza subito la partita. Macerata è sul piede avanzante, compatta in mischia e veloce sulla trequarti, e realizza due mete con Barbaresi (trasformata) e Meschini. Terni risponde con una meta trasformata ma è Poloni che realizza e trasforma la terza meta fissando il parziale del primo tempo sul 22 a 7.

La partita è già segnata ma Macerata ha voglia di spingere al massimo. Il capitano Acciarresi intercetta un pallone dopo due minuti dall'inizio del primo tempo e va in meta: 29-7
Nonostante il risultato l'avversario resiste e lo scontro fisico è costante per tutti gli 80 minuti.
Ad una meta del Terni, rispondono Poloni su punizione per i 3 punti e Cardinali  con una meta trasformata.
Sul finale Terni approfitta di un'errore di interpretazione del pack giallonero e chiude lo scontro sul 39-19.
Grande vittoria per i ragazzi ARM e Barbaresi eletto Man of the Match per la prima volta.


“Questo è il giusto atteggiamento. I ragazzi hanno dato grande dimostrazione di maturità e concentrazione – spiega il DS Emanuele Panunti – Non era facile dopo il trend negativo e la lunga pausa interpretare la partita in tal senso. Un plauso va al coach Storani che sta facendo un grandissimo lavoro con il gruppo e a tutti i ragazzi che stanno mettendo l'anima in questo campionato. Con questa giornata  - aggiunge Panunti - salutiamo tre dei nostri ragazzi che provano il salto di qualità nel campionato maggiore di serie B con lo Jesi. A loro va il nostro in bocca al lupo e l'augurio di tornare presto o tardi nelle fila del Macerata con un bagaglio di esperienza in più per il nostro futuro. Stiamo lavorando molto anche con le juniores per poterli inserire in prima squadra già dalla prossima stagione e dare continuità al progetto in corso.”

Nelle giovanili Under 15 opaca contro Fano Rugby. Il Macerata consegna alla squadra tutor solo due giocatori causa indisponibilità varie e subiscono una sconfitta dai pari età fanesi.
Mentre per Under 17 arriva un pareggio contro Ancona. Il risultato finale è 19-19 dopo una partita tirata fino all'ultimo e molto equilibrata. Bel gioco da parte di entrambe le squadre. Per il Banca Macerata Rugby presenti Mozzoni, Vita e Caselli, quest'ultimo ancora una volta in meta.

Per il rugby femminile, ancora inarrestabili le Spartan Queens che sfidano Le Puma Bisenzio in trasferta.

Partita molto difficile e fisica ma le veregrensi  sfruttano la loro maggiore capacità di giocare a largo siglando cinque mete di cui quattro della maceratese Lucrezia Mogetta. Una certezza ogni domenica.
Risultato finale è Le Puma Bisenzio 17 – Spartan Queens Montegranaro 33. Applausi per le ragazze d'acciaio!

We play. We feel. We ARM.








 

RUGBY SERIE C - INTERREGIONALE POULE 1/A Cogoleto l'Amatori Genova ferma i piemontesi del CUS PO.

 

Finalmente una bella partita per la nostra seniores guidata da Federico Rebora che domenica sul campo di Cogoleto ha vinto nettamente con un Cus PO molto coriaceo e spigoloso. 


   (foto di Graziella Spagnolo)

La partita viene disputata ospitata a Cogoleto per preservare il manto erboso del campo di casa di Casella. La formazione piemontese fisicamente pesante è stata superata grazie ad un gioco veloce che ha permesso la segnatura di più mete per gli azulgrana. L’inizio ci ha visto quasi subito in inferiorità numerica per un cartellino giallo per proteste, ma dai minuti in 14 non ne ha approfittato la squadra piemontese e dopo un periodo di studio tra le 2 squadre con 2 calci piazzati poco alla volta l’Amatori esce fuori. 

Buona la prestazione di “Pippo” Famà che con i suoi calci precisi guadagna spesso terreno e ci porta a giocare a ridosso dell’area di meta avversaria. Finalmente anche le touches tornano ad essere un punto a nostro favore con una netta predominanza che garantisce fonti di gioco pulite per i nostri trequarti. Le mete alla fine saranno 5 segnate da Rattazzi, Marchisio, Spataro, Zerbetto e Sacchini. Buono come sempre l’apporto delle leve 2005 e 2004 in particolare di Sinelli (titolare dal primo minuto), Caponetto e Torre Giulio (entrati nel secondo tempo).


Risultato finale: 39-6, formazione: Spataro, Calzia F., Rattazzi G, Sacchini F, Marchisio, Famà, Barabino P, Sinelli, Sacchini C, Calzia F, Barabino F, Torre N, Zerbetto, Sciacchitano, Bedocchi. A disposizione: Falchi, Abdellah, Caponetto, Torre G, Composto, Benvenuto, Bernuzzi (23 Bonzani). All. Rebora, Aiuto All: Rattazzi G. Dirigenti: Sacchini, Bedocchi, Sinelli.



RUGBY SERIE C - GIRONE PROMOZIONE - II FASE/Anzio ferma i cadetti della Primavera!

 

L'ANZIO SUPERA DI MISURA IL PRIMAVERA ROMA E SI CONFERMA AL TERZO POSTO


 

Riparte di slancio il Rugby Anzio Club, che conquista la prima vittoria del 2023 nel girone promozione del campionato di serie C. I biancazzurri hanno superato sul terreno amico e al termine in un match appassionante il Primavera Roma per 11 a 8. Reduce sette giorni prima dalla sconfitta in casa nello scontro diretto d'alta classifica con il Colleferro, la formazione di Ghellini riesce stavolta a spuntarla nel finale conquistando quattro punti e confermandosi al terzo posto della graduatoria.

Le due squadre hanno dato vita ad un match molto combattuto e giocato alla pari. I primi a passare erano gli ospiti, trasformando una punizione al 12° minuto decretata dall'arbitro per placcaggio alto. Al 18° l'Anzio concretizzava la sua maggiore qualità sugli esterni andando in meta con Samuele Pacchiarotti, che concretizzava un'eccellente trasmissione di palla dalla touche sino all'ala. Al 27° i padroni di casa allungavano ulteriormente con una punizione di Santarcangelo per l'8 a 3, punteggio con il quale si chiudeva la prima frazione di gioco.

Nella ripresa permaneva l'equilibrio iniziale, ed il Primavera al 14° pareggiava i conti con una meta non trasformata per l'8 a 8 parziale. L'Anzio aumentava la pressione e ad un paio di minuti dal termine arrivava l'occasione propizia, una punizione trasformata ancora da Santarcangelo per l'11 a 8 conclusivo, che sanciva la quarta vittoria su cinque partite nella seconda fase per la RAC. 

 

Gli altri risultati della giornata hanno visto l'affermazione della capolista Colleferro per 34 a 0 sul Nuovo Salario (prossimo avversario dell'Anzio), mentre mantiene il secondo posto l'Alto Lazio che ha superato in casa il Villa Pamphili. Il campionato osserverà due settimane di sosta in concomitanza con i match della nazionale italiana al Six Nations, si riprenderà il 19 febbraio.

(foto archivio autore Roberto Capoccitti)


Per quanto riguarda il settore giovanile, sabato l'Under 15 ha vinto 41 a 12 contro L'Aquila e sarà impegnata anche sabato prossimo. Domenica l'Under 13 ha preso parte ad un raggruppamento a Cisterna condito dalle molte assenze nel quindici biancazzurro, che ha comunque ben figurato in campo. 

 

 

RUGBY SERIE C - GIRONE PROMOZIONE/A Migliaretto il XV virgiliano ferma il Desenzano.

 


Il Rugby Mantova mantiene l’imbattibilità col Desenzano. Coach Giop: “Ottima ripartenza”

 

Quattro su quattro per il Rugby Mantova che inizia il 2023 esattamente come aveva finito il 2022, ovvero con una vittoria. I biancorossi s’impongono per 21-5 contro il Desenzano al Migliaretto al termine di una partita equilibrata, ma risolta in parte da un ottimo primo tempo da parte dei padroni di casa.

I primi 40 minuti, infatti, sono fondamentali per il Rugby Mantova che va al riposo lungo sull’11-0 grazie a una meta e a due calci piazzati trovando un buon gioco alla mano e rimanendo concentrata sull’incontro, nonostante un arbitraggio a tratti non ineccepibile. Nella ripresa, la squadra di coach Giop non abbassa il ritmo e tiene a distanza gli avversari con altre due mete che portano la firma di Pippa e Barretta. Da segnalare gli esordi degli under Simone Cantarelli (impiegato per tutto l’incontro e premiato come MVP della partita dallo staff mantovano) e Fedor Menshikh (convocato, ma non sceso in campo).

Il Rugby Mantova tornerà in campo domenica 19 febbraio alle 14.30 per il derby in trasferta contro il Rugby del Chiese.

Così coach Giop (FOTO SOTTO): “E’ stata una partita dura e ostica contro un avversario che per noi è storicamente difficile. Nel primo tempo siamo stati concreti e bravi a non commettere delle ingenuità. Nel secondo tempo abbiamo avuto un po’ di difficoltà a segnare e a chiudere del tutto la partita, ma non abbiamo mai perso la lucidità. Non è stato facile tornare a giocare dopo la lunga pausa, ma l’importante è aver conquistato il successo”.



 Le foto sono di Alessandro Pistoni





RUGBY FEMMINILE/Le ragazze del Colorno in Eccellenza trafiggono Parabiago.

 


ECCELLENZA FEMMINILE: FURIE ROSSE A VALANGA SULLE PARABIAGO WOMEN

Nell’VIII giornata di Eccellenza Femminile, la prima del girone di ritorno, la valanga rossa delle Furie di Colorno si abbatte sulle Parabiago Women, schiantate 102-0 sul manto sintetico del PuntoPack Park. Una partita a senso unico, dominata in lungo e in largo dalle ragazze di Plinio Sciamanna, autrici di ben 18 mete.

Triplette personali per le due Nazionali Sofia Rolfi e Isabella Locatelli, addirittura un poker per la giovanissima Nicole Ruggio.

E’ la quarta vittoria consecutiva per le Colornesi, che confermano il secondo posto in classifica e puntano dritto alla trasferta di domenica contro il CUS Torino, l’ultima sfida prima della breve pausa Nazionali. 


    (Nella foto in meta la Locatelli)

Il commento dell’Head Coach Plinio Sciamanna: “Siamo partite molto forte e in circa 20 minuti abbiamo archiviato un risultato importante per la nostra classifica. In fase offensiva commettiamo ancora troppi errori di trasmissione del pallone, dobbiamo limitarli se vogliamo competere contro squadre meglio organizzate come Valsugana e Villorba. Detto questo, vedo un gruppo in grande crescita, soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento, cosa che ci ha permesso di vincere quattro partite consecutive senza problemi. Finalmente stiamo bene fisicamente e mentalmente, dobbiamo continuare a cavalcare l’onda, portando a Torino questa determinazione”. 

    (Nella foto una meta della Rolfi)

Marcatrici: 4’ meta Rolfi (5-0), 11’ meta Tedeschi (10-0), 13’ meta Locatelli tr. Madia (17-0), 20’ meta Locatelli tr. Madia (24-0), 23’ meta Locatelli tr. Madia (31-0), 28’ meta Carnevali tr. Madia (38-0), 30’ meta Rolfi (43-0), 33’ meta Dosi tr. Mannini (50-0), 35’ meta Fernandez (55-0), 38’ meta Fontanella (60-0), 40’ meta Fernandez (67-0), 57’ meta Ruggio (72-0), 60’ meta Ruggio (77-0), 65’ meta Mannini (82-0), 68’ meta Ruggio (87-0), 72’ meta Ruggio (92-0), 78’ meta Rolfi (97-0), 80’ meta Corradini (102-0).

Rugby Colorno F.C.: Fontanella; Ruggio; Catellani, Mannini; Rolfi; Madia (Cap) (40’ Corradini), Romersa (58’ Bertelè); Locatelli (53’ Akosa); Ranuccini (62’ Cheli), Santoriello; Fernandez (40’ Ippolito), Carnevali; Dosi (52’ Merusi), Tedeschi, Cuoghi (40’ Francillo). All. Sciamanna P.

 Rugby Parabiago Women: Cuppari (40’ Castelli); Morello (47’ Salaro), Perotti, Crespi (47’ De Martino), Gentile (40’ Remonti); Grassi, Gaffuri; Ceresini (31’ Barazzetta; 35’ Frison), Cairoli, Vivaldi (40’ Bozzi); Cattoni (40’ Ferrari), Pampuri; Bettolatti (Cap), Donna, Belotti. All. Grieco S.

Arb. Jacopo Rossi (Treviso)

Cartellini: al 42’ giallo a Tedeschi (Rugby Colorno F.C.)

Calciatrici: Madia 4/6 (Rugby Colorno F.C.), Mannini 2/10 (Rugby Colorno F.C.)

Note: serata fredda, 5°. Campo in buone condizioni. 200 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Rugby Colorno F.C. 5, Parabiago Rugby Women 0

Player of the Match: Alissa Ranuccini (Rugby Colorno F.C.)

(Manuel Piazza)

RUGBYTOTALE & SOCIALE/Per Pasqua sospensione dei cantieri sulla rete autostradale ligure.


Autostrade, assessore Giampedrone: “A Pasqua sospensione dei cantieri sulla rete ligure. Tavolo prosegue lavoro di coordinamento per ridurre disagi. Fino a marzo quadro resta complesso”

Genova. Dal 6 al 12 aprile prossimo, in concomitanza con il periodo di Pasqua, è prevista una sospensione quasi totale dei cantieri sulla rete autostradale ligure. È tornato a riunirsi oggi il tavolo tecnico permanente, chiesto e ottenuto da Regione Liguria con comune di Genova, Anci e gestori (Aspi, Autostrada dei Fiori e Salt) per fare il punto sull’andamento e la programmazione dei lavori per i primi mesi del 2023.

“Il tavolo conferma la sua utilità dal punto di vista non solo del coordinamento degli interventi, ma anche per mitigare i disagi per l’utenza di fronte a piano che resta ad alto impatto sulla rete, con una attenzione al mantenimento di un equilibrio complessivo tra le varie tratte – spiega l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – L’aggiornamento di oggi evidenzia un miglioramento e una ottimizzazione degli interventi rispetto a quanto preventivato nelle precedenti riunioni, in particolare per quanto riguarda una riduzione della durata di alcuni cantieri in tratte comunque già congestionate. I primi tre mesi dell’anno – aggiunge Giampedrone –, periodo in cui i volumi di traffico si riducono rispetto alla primavera e all’estate, verranno sfruttati per compiere il maggior numero di lavorazioni possibili per poter alleggerire mano a mano che si avanza verso i ponti primaverili e l’estate, in un quadro che resta complesso con alcune criticità”.

In particolare, è previsto che gli interventi in chiusura permanente sulla galleria Castello I sulla A10, previsti fino al 3 marzo, verranno conclusi il 25 febbraio.
Questa settimana, sempre sulla A10, il previsto scambio di carreggiata in corrispondenza della galleria Fornaci verrà convertito in una riduzione ad una corsia. Per quanto riguarda la galleria Orco (Spotorno), i lavori, che prevedono uno scambio di carreggiata, sono stati differiti al 13 febbraio (erano previsti in partenza ieri).

Sulla A12, fino al 6 aprile proseguiranno i cantieri sulle barriere di sicurezza con scambi di carreggiata (due lotti), mentre per gli interventi sulla bretella della Spezia saranno garantire due corsie per senso di marcia a parte occasionali chiusure della corsia di sorpasso.

 

RUGBY SERIE C GIRONE REGIONALE/Roboante affermazione degli iblei sul San Gregorio.

 


Serie C Maschile, bella vittoria contro San Gregorio


Ragusa Rugby - San Gregorio Catania Rugby 69-7

Ragusa Rugby: Dinatale I., Stracquadanio E., La Rocca R., Cicciarella L. F., Paternò G., Dinatale G., Malfa S., Cappello F., Corallo G., Brullo G., Battaglia A., Carbonaro G., Bonomo M., Modica A., Gueye O.

A disp: Covato N., Dicaro V., Cilia S.

San Gregorio Catania: Latino A., Bucisca D., Miano L., Di Mauro S., Minnì M., Signorello A., Sabato S., Nicolosi F. V., Sapere A., Latino C., Di Mauro S., Marraffino V. C., Riggio S., Pinna S.

A Disp: Maugeri L., Zaccone A., Raineri E., Leone A. K., Sciuto S.

Arbitro: Massimo Angheloni di Reggio Calabria


Ancora una bella vittoria per i ragazzi di coach Massimo Lucenti, in una sfida, quella contro San Gregorio, valevole per la consueta giornata di Serie C, e che ha visto gli iblei mettere in campo il meglio del proprio repertorio.

Sfida subito rovente con gli iblei avanti fin dai primissimi minuti e che hanno condotto, con grande merito, tutta la sfida, senza cali di tensione e concentrazione, mostrando un ottimo gioco in tutte le fasi del match.

"Siamo davvero soddisfatti - spiega Erman Dinatale, presidente del Ragusa Rugby - perchè i ragazzi stanno dando, in ogni occasione, il massimo, sia negli allenamenti settimanali che durante le sfide, segno, questo, della grande voglia di emergere e di fare gruppo che è presente nei nostri atleti".

Migliori in campo Yblon di Giornata, Salvatore Di Mauro per il San Gregorio e Giorgio Carbonaro per il Ragusa Rugby; migliore in campo Remax Prima Classe di giornata, invece, Andrea Battaglia, del Ragusa Rugby.

 

 

La RFCOM Sondrio non supera l'esame Cernusco ed esce sconfitta dal  Cerri-Mari  per 34 a 26 (5-1). Unica consolazione odierna il punto di  bonus ottenuto per le quattro mete marcate. Oggi si è assistito ad una  partita piacevole, giocata  sempre sul filo dell'equilibrio tra due  squadre che non fanno mistero di voler fare un campionato di vertice. 

I milanesi, da anni nelle posizioni di vertice nella serie C lombarda,  hanno alla fine meritato giocando in modo ordinato e mostrando  l'aggressività necessaria  sui punti d'incontro. Da parte valtellinese  non hanno ben funzionato le rimesse laterali, la mischia chiusa non ha  fatto la differenza, ad eccezione dei primi minuti del secondo tempo,  e i tre-quarti sono spesso partiti da fermi senza la necessaria  profondità. Troppo poco oggi per portare a casa la vittoria. Che la  partita fosse complicata lo si è capito presto poiché sono proprio  stati gli ospiti a passare in vantaggio a metà del primo tempo.

Sul  risultato di 0 a 7, la reazione dei ragazzi è stata veemente e nel  breve giro di sette minuti, prima Marco Schenatti, poi Esteban  Geraghty Fleming hanno varcato la linea di meta. Ribaltato il parziale  sul  14 a 7, il primo tempo si è concluso, dopo un calcio piazzato dei milanesi, 14 a 10. Grande equilibrio anche all'inizio della ripresa con il Cernusco subito in meta. Sotto nel risultato, la RFCOM ha  giocato i migliori 15 minuti del match andando due volte in meta con  il pacchetto di mischia che ha gestito al meglio gli avanzamenti in  maul.

 Sul parziale di 26 a 17, con le quattro mete marcate, tutto  l'abbrivio sembrava favorire i locali. Ma il Cernusco non ha ceduto. 
L'uscita per infortunio di Matteo Giacobbi, fino a quel momento uno  dei migliori in campo,ha complicato l'assetto difensivo del Sondrio e,  complici alcuni errori, gli ultimi 12 minuti si sono chiusi con un  parziale di 17 a 0 per gli ospiti con tre mete subite nel finale. 
L'ultima  trasformazione, a tempo scaduto,  ha tolto il punto di bonus  difensivo. Il risultato finale di 26 a 34 garantisce 5 punti al  Cernusco e solo 1 ai nostri ragazzi. Adesso due settimane di sosta per  il Sei Nazioni, prima dell'impegnativa trasferta di Casalmaggiore. La  sconfitta odierna, se non pregiudica la possibilità di competere al  vertice nel girone promozione, richiama però la necessità di allenarsi  al meglio con una maggiore presenza agli allenamenti.
Marcatori: '19 meta Cernusco tr, '22 meta Marco Schenatti tr Geraghty  Fleming, '29 meta Geraghty Fleming tr Geraghty Fleming, '38 c.p.  Cernusco '44, meta Cernusco tr, '44 meta Cernusco tr, '50 meta mischia  RFCOM nt, '66 meta mischia RFCOM tr Geraghty Fleming, '68 meta  Cernusco nt, '74 meta Cernusco nt, '79 meta Cernusco tr.
Formazione: Mazza, Sole, Colombini Gabriele, Geraghty Fleming, Lawlor,  Schenatti Luca ( '66 Sanyang), Schenatti Marco, Ciapponi, Volontè,  Ambrosini ('48 Locatelli), Giacobbi ('66 Colombini Andrea), Rossi ('16  Stefanetti), Piccolo ('41 Moroni), Nanotti, Catania ('41 Azzalini),  N.E. Bombardieri. Allenatori: Esteban Geraghty Fleming e Bogdan Enache.
Risultati: Cus Milano-Lecco 20-0, Parabiago-Casalmaggiore 17- 15,  RFCOM Sondrio- Cernusco 26-34, Lyons Piacenza- Como 55-14 Classifica: Cus Milano 17, Cernusco 16, RFCOM Sondrio e Lyons Piacenza  11, Casalmaggiore e Parabiago 5, Como 4, Lecco 1. RFCOM Sondrio e  Lyons Piacenza 1 partita in meno.

 

RUGBY SERIE B - GIRONE 2/Banca Centro CUS Siena "punita" dai Caimani di Viadana!

 


Partita Storica a Viadana, CUS Siena sconfitto allo Zaffanella di Viadana

Ci sono partite che restano nella storia di un club al di là del, più che prevedibile, risultato del campo; così è stato per la partita giocata allo Zaffanella di Viadana che ha visto i Caimani primi della classe sconfiggere per 63-0 i bianconeri del Banca Centro CUS Siena.

Uno stadio che ha ospitato solo una settimana fa il test match della Nazionale A Azzurra(seconda squadra azzurra in cui militano i talenti non ancora pronti per esordire nella prima squadra) contro la Romania A battuta per 64-3; una struttura tra le migliori in Italia dedicate al Rugby.

Davanti ad una formazione lombarda imbottita di talenti italiani e stranieri i ragazzi di Romei hanno subito il gioco degli avversari ma sono riusciti a portarsi più volte in attacco e non sono riusciti ad arrivare alla più che meritata segnatura solo per errori dettati dalla eccessiva foga.

La lunga trasferta è stata affrontata praticamente da tutti i tesserati seniores, all’appello di Romei e Carmignani hanno risposto infatti quasi tutti i giocatori per fare quadrato attorno ai 22 scesi in campo in una domenica che tutti sapevano essere “speciale”; bellissimo segnale di salute di una squadra poche volte nella storia unita come oggi.

Il risultato non è ovviamente mai stato in dubbio ma il pack senese per più di 10 minuti nella parte centrale della prima frazione di gioco è salito in cattedra chiudendo i gialloneri nei propri 22 metri difensivi.

I primi 40 minuti si sono però chiusi sul 42-0 per i padroni di casa grazie a 6 segnature, nella seconda frazione di gioco il ritmo è calato, il Banca Centro CUS Siena ha provato a buttare il cuore oltre l’ostacolo ma non ha avuto fortuna in un paio di episodi e purtroppo è rimasto lo 0 nello score bianconero contro i 63 punti dei padroni di casa.

Al triplice fischio dell’ottimo direttore di gara Benvenuti i senesi erano letteralmente stravolti dal ritmo partita devastante imposto dai lombardi ma si sono ritrovati in un lungo abbraccio con Romei, Calzeroni e Capitan Carmignani, i dirigenti ed i giocatori rimasti fuori dal campo. Giocare in un impianto che ha ospitato finali scudetto, coppe europee, una franchigia come gli Aironi, partite delle Nazionali giovanili non capita spesso a chi ha come casa il Sabbione.

A fine partita un grande sorriso è scappato a tutti quando è arrivata la notizia della vittoria della Under 19 in casa contro Perugia che ha permesso ai ragazzi di concludere il girone di andata del campionato meritatamente in prima posizione.

I tecnici senesi non avevano volontariamente attinto ai ragazzi più giovani tranne che per i casi necessari per permettere a Belardi di schierare la formazione più competitiva possibile.

Tra le note positive il rientro in campo di Pignotti e di Agnesoni che hanno onorato la maglia per tutti i minuti trascorsi in campo.

Banca Centro CUS Siena:

Finnigian Kilby, Mussato, Capresi (VCap), Taipi, Belardi, Sampieri, Trefoloni (Comp), Ricci, Finetti, Palagi, Mencarelli, Carmignani (Cap), Pacenti, Ancilli, Rocchigiani. A disposizione, entrati per sostituzione: Bernini, Comandi, Chicco, Amarabom, Agnesoni, Pignotti, Bartalini

Risultati serie B, girone 2 – Giornata 1 ritorno 

Bologna RC – UR San Benedetto = 35-12

Imola – Firenze 1931 = 10-41

Florentia – Modena = 27-10

Viadana – Cus Siena = 63-0

Jesi – Highlanders Formigine = 17-17

riposa Lions Amaranto

 

Classifica girone 2 serie B:

Viadana (51),  Florentia (47), Modena (43), Firenze 1931 (38), Bologna Rugby Club (34), Jesi (21), San Benedetto (19), Highlanders Formigine (15), Cus Siena e Lions Amaranto (12), Imola (6).

RUGBY SERIE C - INTERREGIONALE GIRONE 1/Volvera lotta e prevale a Cuneo.

  Il week-end appena concluso ha dato riscontri generalmente positivi per le formazioni del Volvera Rugby. Brilla la vittoria in trasferta...