sabato 18 settembre 2021

RUGBY COPPA ITALIA - I risultati e i tabellini del secondo turno da F.I.R.

 

COPPA ITALIA, I RISULTATI E I TABELLINI DELLA II GIORNATA

 

 

 

 

Roma – Due vittorie esterne, un pareggio e un successo interno nella seconda giornata della Coppa Italia.

Nella prima partita di giornata – giocata alle 15 – successo del Colorno che espugna per 23-21 il campo del Calvisano che scivola al secondo posto nel Girone 2. Gara molto equilibrata che viene ribaltata dei minuti finali dagli emiliani grazie alla meta di Gesi. A Roma nella prima partita stagionale il Rovigo impatta 20-20 in casa delle Fiamme Oro che conservano il primato. Batti e ribatti continuo tra le due squadre con Chillon e Menniti-Ippolito protagonisti sui calci piazzati.

Nel Girone 1 vittoria esterna per il Petrarca che si impone 48-12 sul Viadana. Gara in pieno controllo della squadra di Marcato che sbloccano il risultato con Sgarbi al 10’ riuscendo a tenere costantemente il vantaggio durante la partita. A Mogliano primo successo dei padroni di casa nel Girone 1. Il XV di Costanzo supera 42-26 tra le mura amiche i Lyons sfruttando la grande prestazione di Carraro (in foto), nominato Player of the Match.


Girone 1

Mogliano Rugby 1969 v Sitav Rugby Lyons  42-26 (5-0)

Rugby Viadana 1970 v Petrarca Rugby 12-48 (0-5)

Girone 2

Fiamme Oro Rugby v Femi-CZ Rovigo 20-20 (2-2)

Rugby Transvecta Calvisano v HBS Colorno 21-23 (1-4)

La classifica

Girone 1: Petrarca Rugby 10; Valorugby Emilia* e Mogliano Rugby 1969 5; Sitav Rugby Lyons e Rugby Viadana 1970* 0

Girone 2: Fiamme Oro Rugby 7, Rugby Transvecta Calvisano 6 ; HBS Colorno 4, FEMI-CZ Rovigo 2*, S.S. Lazio Rugby 1927 1*

*Una partita in meno

I tabellini

Calvisano, Stadium “San Michele” – sabato 18 settembre, ore 15:00
Peroni TOP10,  II giornata

Rugby Transvecta Calvisano v HBS Colorno   21 - 23      (14 – 15)

Marcatori: pt. 6’ m Marinello tr Consoli (7 – 0); 10’ m Buondonno (7 – 5); 18’ cp Van Tonder (7 – 8); 32’ m Balocchi tr Van Tonder (7 – 15); 35’ m Vunisa tr. Consoli (14 – 15); st. 56’ m Ortis tr Consoli(21 – 15); 68’ cp Rodriguez (21 – 18); 74’ m Gesi (21 – 23).

Rugby Transvecta Calvisano: Vaccari, Regonaschi, Bronzini, Mazza, Mastandrea; Brighetti (44’ Bozzoni), Consoli (70’ Susio); Vunisa (cap), Bernasconi (47’ Izekor), Lewis (51’ Maurizi); Ortis, Van Vuren (51’ Zanetti); D'Amico (47’ Gravilita), Marinello (34’ Luccardi), Barducci (41’ Brugnara).

All.: Guidi

HBS Colorno : Van Tonder; Gesi; Mey, Skelton; Balocchi (68’ Pasini); Rodriguez, Del Prete; Koffi (51’ Bertoni); Odiase, Sarto (Cap) (47’ Ferrara); Rebussone, Butturini (38’ Zecchini); Appiah (51’ Minnelli), Buondonno L. (52’ Del Bono), Singh (15’ Goegan, 25’ Sinhg, 28’ Goegan, Goegan che esce definitivamente al 42’)

All.: Casellato

Arb. Federico Vedovelli (Sondrio).
AA1: Luca Trentin (Lecco), AA2: Alberto Favaro (Venezia)

Quarto Uomo: Mirco Sergi (Bologna)

Cartellini: al 54’ giallo Skelton (HBS Colorno) 

Calciatori: Consoli (Rugby Transvecta Calvisano) 3/3; Van Tonder (HBS Colorno) 2/4, Rodriguez (HBS Colorno) 1/1.

Note: Al 42’ Colorno gioca con la mischia no-contest per avere esaurito le prime linee a referto gara.

Punti conquistati in classifica: Rugby Transvecta Calvisano 1, HBS Colorno 4

Player of the Match: Odiase (HBS Colorno)


Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 18 settembre 2021 ore 16.00

Coppa Italia, II giornata Girone 2

Fiamme Oro Rugby v FEMI-CZ Rovigo (8-6) 20-20

Marcatorip.t. 7’ m. Kudin (5-0); 32’ cp Chillon (5-3), 36’ drop Menniti-Ippolito (8-3); 39’ cp Chillon (8-6); s.t. 43’ m. Ruggeri tr Chillon (8-11), 48’ cp Menniti-Ippolito (11-11), 53’ cp Chillon (11-14), 56’ cp Menniti-Ippolito (14-14), 60’ cp Chillon (14-17), 64’ cp Menniti-Ippolito (17-17), 73’ cp Chillon (17-20), 76’ cp Menniti-Ippolito (20-20)

Fiamme Oro Rugby: Cornelli S.; Guardiano, Vaccari, Forcucci, Lai (53’-72’ Angelini, 72’ Di Marco); Menniti-Ippolito, Marinaro (cap.); Cornelli M.; Chianucci (53’ De Marchi),Vian; D’Onofrio (49’ Chiappini), Fragnito; Tenga (43’ Vannozzi), Kudin (43’ Moriconi), Zago (43’ Iovenitti)

all. Presutti

FEMI-CZ Rovigo: Borin; Sarto, Lertora, Diederich, Bacchetti (45’ Da Re); Van Reenen, Chillon; Ruggeri, Lubian, Sironi (65’ Cosi); Ferro (cap.), Steolo (40’+1’ Andreoli); Brandolini (41’ Pomaro), Cadorini, (41’ Momberg), Leccioli (49’-64’ Quaglio)

all. Giazzon

arb.  Vincenzo Schipani (Benevento)

AA1 Gabriel Chirnoaga (Roma), AA2 Franco Rossella (Roma)

Quarto uomo: Leonardo Masini (Roma)

Cartellini: al 15’ giallo a Fragnito (Fiamme Oro Rugby); al 32’ giallo a Vaccari (Fiamme Oro Rugby); al 41 giallo a Chianucci (Fiamme Oro Rugby)

Calciatori: Chillon (FEMI-CZ Rovigo) 5/7, Menniti-Ippolito (Fiamme Oro Rugby) 5/6, Van Reenen (FEMI-CZ Rovigo) 0/1

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 2, FEMI-CZ Rovio Rovigo Delta 2

Player of the match: Andrea Menniti-Ippolito (Fiamme Oro Rugby)


Viadana, Stadio Luigi Zaffanella – Sabato 18 settembre 2021 ore 16

Coppa Italia, II giornata Girone 1

Rugby Viadana 1970 v Petrarca Rugby 12-48 (5-24)

Marcatori: p.t. 10’ m Sgarbi tr Lyle (0-7),18’ m. Stavile (5-7), 24’ m. Casolari (5-12), 27’ m. Canali tr Lyle (5-19), 34’ m. Lyle (5-24) s.t. 47’ m. Manganiello tr. Ceballos (12-24), 59’ m. Hasa tr. Lyle (12-31), 62’ m. Citton (12-36), 71’ m. Trotta (12-41), 79’ m. Trotta tr. Lyle (12-48)

Rugby Viadana 1970: Apperley; Massari, Zaridze (60’ Ferrarini), Modena (41’ Manganiello), Jannelli; Ceballos, Jelic; Denti And. (48’ Casado Sandri), Wagenpfeil (cap.) (65’ Scardamaglia), Stavile; Caila (48’ Zottola), Schinchirimini; Galliano M. (48’ Novindi) , Denti Ant.(55’ Fiorentini), Halalilo (41’ Schiavon – 73’ Denti Ant.).

All. Fernandez

Rugby Petrarca: Lyle; Esposito, Scagnolari (53’ De Masi), Sgarbi (vc), Coppo; Faiva (59’ Ferrarin), Panunzi (48’ Citton); Trotta (cap.), Casolari; Goldin (53’ Brevigliero), Canali; Galetto (60’ Michieletto), Pavesi (48’ Hasa), Makelara (48’ Spagnolo), Borean (48’ Carnio).

All. Marcato

Arb. Andrea Piardi (Brescia)

AA1 Federico Boraso (Rovigo), AA2 Stefano Roscini (Milano)

Quarto Uomo: Filippo Bertelli (Brescia)

Calciatori: Ceballos (Rugby Viadana 1970) 1/2, Lyle (Petrarca Rugby) 4/8

Note: giornata soleggiata, spettatori 300 circa.

Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970 0; Petrarca Rugby 5

Player of the Match: Lyle (Rugby Petrarca)


Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” - sabato 18 settembre 2021 ore 16

Coppa Italia, II giornata Girone 2

Mogliano Rugby 1969 v Sitav Rugby Lyons 42-26 (10-21)

Marcatori: pt. 10' c.p. Ledesma (0-3), 14' c.p. Ledesma (0-6), 15' m. Via G. tr. Ledesma (0-13), 19' m. Bruno (0-18), 25' m. D'Anna (5-18), 30' c.p. Ledesma (5-21), 36' m. D'Anna (10-21); s.t. 48' m. Bruno (10-26), 50' m. Fadalti tr. Ormson (17-26), 61' m. Dal Zilio tr. Ormson (24-26), 67' c.p. Ormson (27-26), 69' c.p. Ormson (30-26), 75' m. Bonanni (35-26), 79' m. di punizione (42-26)

Mogliano Rugby 1969: Fadalti; D'Anna (57' Franchin), Dal Zilio (v.Cap.), Jacono (40' Drago), Pavan (36' Sante); Ormson, Fabi (32' Garbisi); Finotto, Zuliani (40' Cerioni), Baldino (Cap.); Carraro, Bocchi (61' Notariello); Ceccato N., Bonanni, Ceccato A. (50' Ros).

all.: Costanzo

Sitav Rugby Lyons: Biffi; Via G., Cuminetti, Conti (50' Perazzoli), Bruno (cap); Ledesma (66' Boreri), Via A. (v.cap); Salvetti, Petillo, Bance (61' Cisse); Portillo (56' Bottacci), Lekic (56' Cemicetti); Scarsini (50' Actis), Rollero (67' Canderle), Cafaro (50' Aloè)

all.Garcia

Arb. Andrea Spadoni (Padova)

AA1 Filippo Russo (Treviso), AA2 Alex Frasson (Treviso)

Quarto Uomo: Filippo Vinci (Brescia)

Cartellini: al 14' Giallo Dal Zilio (Mogliano Rugby 1969)

Calciatori: Ormson (Mogliano Rugby 1969) 4/7; Ledesma (Sitav Rugby Lyons) 4/6

Note: Pomeriggio sereno e caldo, terreno di gioco in buone condizioni, circa 200 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 5; Sitav Rugby Lyons 0

Player of the match: Guglielmo Carraro (Mogliano Rugby 1969)

RUGBY COPPA ITALIA - Rovigo ottiene solo un pareggio dalla trasferta di Roma con le Fiamme Oro.

 

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini”

Coppa Italia 2021/22, 2° turno


Fiamme Oro Rugby v Rugby Rovigo Delta (8-6) 20-20

Marcatori: p.t. 7’ m. Kudin, 32’ cp Chillon (5-3), 36’ drop Menniti-Ippolito (8-3), 39’ cp Chillon )8-6); s.t. 43’ m. Ruggeri tr Chillon (8-11), 48’ cp Menniti-Ippolito (11-11), 53’ cp Chillon (11-14), 56’ cp Menniti-Ippolito (14-14), 60’ cp Chillon (14-17), 64’ cp Menniti-Ippolito (17-17), 73’ cp Chillon (17-20), 76’ cp Menniti-Ippolito (20-20)

Fiamme Oro Rugby: Cornelli S.; Guardiano, Vaccari, Forcucci, Lai (53’-72’ Angelini, 72’ Di Marco); Menniti-Ippolito, Marinaro (cap.); Cornelli M.; Chianucci (53’ De Marchi),Vian; D’Onofrio (49’ Chiappini), Fragnito; Tenga (43’ Vannozzi), Kudin (43’ Moriconi), Zago (43’ Iovenitti)

all. Pasquale Presutti

Rugby Rovigo Delta: Borin; Sarto, Lertora, Diederich, Bacchetti (45’ Da Re); Van Reenen, Chillon; Ruggeri, Lubian, Sironi (65’ Cosi); Ferro (cap.), Steolo (40’+1’ Andreoli); Brandolini (41’ Pomaro), Cadorini, (41’ Momberg), Leccioli (49’-64’ Quaglio)

all. Davide Giazzon

arb. Vincenzo Schipani (Benevento)

AA1 Gabriel Chirnoaga (Roma)

AA2 Franco Rossella (Roma)

Quarto uomo: Leonardo Masini (Roma)

Cartellini: giallo a Davide Fragnito (Fiamme Oro Rugby) al 15’; giallo a Ludovico Vaccari (Fiamme Oro Rugby) al 32’; giallo ad Andrea Chianucci (Fiamme Oro Rugby) al 41’

Calciatori: Chillon (Rugby Rovigo Delta) 5/7, Menniti-Ippolito (Fiamme Oro Rugby) 5/6, Van Reenen (Rugby Rovigo Delta) 0/1

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 2 – Rugby Rovigo Delta 2

Player of the match: Andrea Menniti-Ippolito (Fiamme Oro Rugby)

 

FEMI-CZ RRD: TERMINA CON UN PAREGGIO LA TRASFERTA A ROMA

Prima partita del torneo di Coppa Italia 2021/22 per la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta; i rossoblù iniziano la nuova Stagione in trasferta, nella Caserma “Gelsomini” di Roma contro le Fiamme Oro Rugby.

Pronti, via e sono subito i bersaglieri a mettere pressione alle Fiamme Oro e ad ottenere un calcio a favore. Chillon prova a mettere a segno i primi punti ma non converte, 0-0. I padroni di casa, al 7’, risalgono il campo e dopo una touche in prossimità dei cinque metri vanno in meta con Kudin, Menniti-Ippolito non trasforma, 5-0. Al 15’ le Fiamme Oro, rimangono in quattordici per un cartellino giallo a Fragnito per un placcaggio pericoloso. Al 30’ altro cartellino giallo per le Fiamme Oro a Vaccari; Rovigo ottiene così un calcio a favore, Chillon va a fissare i primi tre punti per i rossoblù, 5-3. Al 36’ l’ex Menniti-Ippolito centra i pali con un drop, 8-3. Al termine del primo tempo Chillon fissa altri tre punti e manda le due squadre negli spogliatoi con il risultato parziale di a 8-6.

All’inizio del secondo tempo le Fiamme Oro, rimangono ancora in quattordici per un giallo a Chinucci.


Al 43’ i rossoblù sfruttano la superiorità numerica; Da Re, entrato nella ripresa, con un calcetto fa risalire il campo, qualche pick and go e Ruggeri di potenza va a schiacciare l’ovale oltre la linea. Chillon non trasforma, 8-11. Dal 48’ fino al termine del match, ping pong di calci piazzati tra le due squadre: Menniti-Ippolito converte, 11-11. Al 53’ è il piede di Chillon ad aggiungere tre punti nel tabellone del Rovigo, 11-14. Dopo tre minuti, Menniti-Ippolito riporta le due squadre in pareggio, 14-14. Al 60’ è Rovigo con Chillon a tornare in vantaggio, 14-17. Al 64’ Menniti-Ippolito fissa altri tre punti, 17-17. Al 73’ altro calcio a favore per i bersaglieri, 17-20; dopo tre minuti Menniti-Ippolito riporta il pareggio, 20-20.

Nell'ultimo minuto della partita Van Reenen prova un calcio piazzato da una posizione non facile: non riesce e il match termina con un pareggio, 20-20.

Al termine della partita è stato nominato Player of the Match l’ex Andrea Menniti-Ippolito.

“Non è il risultato che volevamo.” - commenta coach Allister Coetzee - “Questa è la nostra prima partita, però è come se l’avessimo persa. Abbiamo avuto molte opportunità per vincere il match. Se non hai il controllo della palla, cosa che noi oggi non abbiamo fatto bene, non si può mettere pressione all’avversario. È stata la nostra prima vera partita e anche quella di molti giocatori, dobbiamo e possiamo migliorare. Dobbiamo focalizzarci sul controllo della palla e portare pressione con questa. Inoltre i calci al piede devono migliorare. I giocatori hanno capito e sanno che questo non è abbastanza. Da qua dobbiamo capire e lavorare sugli errori fatti. La prossima partita sarà dura, sempre fuori casa, ma lavoreremo.”

RUGBY COPPA ITALIA - Il Mogliano alla distanza reagisce e stoppa i Lyons Piacenza.

 

MOGLIANO RUGBY 1969 vs SITAV RUGBY LYONS 42-26

 


Mogliano Veneto - Finalmente si è ritornati a giocare al Quaggia alla presenza del pubblico. Il ritorno è coinciso con una vittoria fortemente voluta dai biancoblù, che in rimonta hanno avuto la meglio del Sitav Rugby Lyons. Vittoria assolutamente dedicata alla memoria del nostro compianto Presidente Maurizio Piccin, che sarebbe stato felice di assistere alla bella reazione dei nostri ragazzi dopo un primo tempo che sembrava ricalcare quanto visto la settimana scorsa a Padova. 

La maggiore determinazione, avere limitato gli errori (che non sono mancati anche nel secondo tempo), uniti alla voglia di dare ritmo nei momenti fondamentali della gara, hanno portato prima alla rimonta, poi al sorpasso ed infine all'allungo che ha tolto agli ospiti anche il punto di bonus. C'è sicuramente ancora da lavorare ma quella di oggi è una vittoria importante soprattutto per il morale. Complimenti anche a Guglielmo Carraro, neo acquisto, all'esordio con Mogliano a questo livello e autore di una gara che gli ha permesso di essere nominato Player of the Match. Sabato prossimo inizia il Peroni TOP10, Mogliano giocherà ancora in casa contro i Campioni d'Italia uscenti del Rugby Rovigo. Partita ovviamente durissima nella quale speriamo di poter vedere ulteriori miglioramenti dei ragazzi di Salvatore Costanzo e Stefan Basson.


Gugliemo Carraro in azione

Salvatore Costanzo che commenta così nel dopo gara: ”Siamo contenti per la reazione del secondo tempo, dopo una qualità davvero bassissima vista nella prima frazione. Una reazione di carattere che mi è piaciuta, ma dobbiamo capire che non possiamo iniziare le gare con questo livello di attenzione perchè difficilmente in Top10 riusciremmo a recuperarle. Con Rovigo sarà difficile, noi dobbiamo ripartire dalle cose fatte bene oggi, cercando di limitare gli errori e rimanere in partita. Non possiamo pensare di affrontare la gara con poca determinazione e senza avanzamento, oggi lo abbiamo fatto discretamente in attacco ma dobbiamo lavorare ancora in difesa. Poi non ci possiamo permettere errori quando siamo in vista della marcatura, sbagliare in quei momenti è determinante e ci toglie ossigeno e morale. Abbiamo disputato due partite diverse contro Padova e Piacenza, oggi avevamo di fronte una squadra al nostro livello, ma ci sono servite entrambe per vedere dove migliorare. Ora è importante recuperare le energie e da lunedi prepareremo al meglio la partita contro Rovigo. Vorrei spendere una parola speciale per Carraro, perchè oggi ha dimostrato una voglia enorme tutto il giorno, era alla prima esperienza a questo livello, si è battuto, ha portato avanti palloni e si è sacrificato in difesa. Sono davvero contento per lui.”


Guglielmo Carraro premiato con un magnum Astoria dal capitano Giordano Baldino come Player of the Match.

Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” - sabato 18 settembre 2021

Coppa Italia, II giornata

MOGLIANO RUGBY 1969 v SITAV RUGBY LYONS 42 – 26 (10-21)

MARCATORI: pt. 10' c.p. Ledesma (0-3), 14' c.p. Ledesma (0-6), 15' m. Via G. tr. Ledesma (0-13), 19' m. Bruno (0-18), 25' m. D'Anna (5-18), 30' c.p. Ledesma (5-21), 36' m. D'Anna (10-21)

st. 48' m. Bruno (10-26), 50' m. Fadalti tr. Ormson (17-26), 61' m. Dal Zilio tr. Ormson (24-26), 67' c.p. Ormson (27-26), 69' c.p. Ormson (30-26), 75' m. Bonanni (35-26), 79' m. di punizione (42-26)

MOGLIANO RUGBY 1969: Fadalti; D'Anna (57' Franchin), Dal Zilio (v.Cap.), Jacono (40' Drago), Pavan (36' Sante); Ormson, Fabi (32' Garbisi); Finotto, Zuliani (40' Cerioni), Baldino (Cap.); Carraro, Bocchi (61' Notariello); Ceccato N., Bonanni, Ceccato A. (50' Ros).

a disp: Ros, Notariello, Franchin, Cerioni, Garbisi, Sante, Drago

all.: Costanzo

SITAV RUGBY LYONS: Biffi; Via G., Cuminetti, Conti (50' Perazzoli), Bruno (cap); Ledesma (66' Boreri), Via A. (v.cap); Salvetti, Petillo, Bance (61' Cisse); Portillo (56' Bottacci), Lekic (56' Cemicetti); Scarsini (50' Actis), Rollero (67' Canderle), Cafaro (50' Aloè)all.: Garcia

Arb. Andrea Spadoni (Padova)

AA1 Filippo Russo (Treviso), AA2 Alex Frasson (Treviso)

Quarto Uomo: Filippo Vinci (Brescia)

Cartellini: 14' Giallo Dal Zilio (Mogliano Rugby 1969),

Calciatori: Ormson 4/7 (Mogliano Rugby 1969); Ledesma 4/6 (Sitav Rugby Lyons)

Note: Pomeriggio sereno e caldo, terreno di gioco in buone condizioni, circa 200 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 5; Sitav Rugby Lyons 0

Player of the match: Guglielmo Carraro (Mogliano Rugby 1969)

(foto di Alfio Guarise)

RUGBY COPPA ITALIA - Le Fiamme Oro fermano con un inedito pareggio i campioni d'Italia del Rovigo!

 

2° TURNO COPPA ITALIA

LE FIAMME FERMANO I CAMPIONI D’ITALIA


Roma – Partita ad alta intensità quella che ha visto oggi le Fiamme, al ritorno dopo quasi un anno e mezzo sul campo della Caserma “Stefano Gelsomini”, pareggiare con i Campioni d’Italia della Rugby Rovigo Delta 20 a 20. 

È stato un match caratterizzato dall’altissimo numero di mischie giocate e dai calciatori delle due squadre che hanno a turno mosso lo score, fino ad arrivare ad un pareggio che non ha scontentato entrambe le compagini.

Qualcosa da recriminare per il XV della Polizia di Stato dal punto di vista della disciplina, con tre gialli subiti nei due tempi, ma la squadra di Pasquale Presutti ha comunque mostrato solidità e concretezza senza mai mollare e intimorirsi, nonostante di fronte avesse il team con lo scudetto sulle maglie.

Un altro passo avanti dopo la rotonda vittoria di sabato scorso con il Colorno: «Abbiamo giocato un’ottima partita, confermando quanto di buono mostrato nella partita precedente – ha dichiarato il coach delle Fiamme – Siamo sulla buona strada, dobbiamo solamente lavorare un po’ di più sulla disciplina, perché tre gialli in una sola partita sono francamente troppi».

Con i due punti conquistati oggi, le Fiamme raggiungono la vetta del girone 2 di Coppa Italia con 7 punti, davanti a Calvisano (6), Colorno (4), Rovigo (2) e Lazio (1).

Prossimo impegno per i Cremisi, sabato prossimo a Calvisano per la prima giornata del “Peroni TOP10” 2021/22.

 La cronaca

Inizio di gran carriera per gli ospiti che si proiettano subito all’attacco e dopo poco meno di due minuti hanno la possibilità di andare avanti con un calcio dalla piazzola che Chillon non mette tra i pali. Al 7’ il pack delle Fiamme raccoglie un pallone da touche e, nonostante la resistenza degli avversari, va in meta con il tallonatore Amar Kudin. Al 15’ le Fiamme restano in 14 per un giallo a Davide Fragnito, i polesani tentano di approfittare del momento ma la difesa cremisi fa buona guardia. Al 32’ i Cremisi sono di nuovo in inferiorità numerica: stavolta a sedersi in “panca cattivi” per 10 minuti è Ludovico Vaccari. Ne scaturisce un calcio di punizione da posizione agevole che Chillon non fallisce: 5-3.  Passano 4 minuti e ad allungare sono ancora le Fiamme con un drop di Andrea Menniti-Ippolito: 8-3. Due giri di orologio e Rovigo accorcia le distanze con un calcio di Chillon che fa 8-6. Altra tegola per le Fiamme che in avvio di ripresa rimediano il terzo giallo, stavolta ad Andrea Chianucci; Rovigo ne approfitta subito e va in meta con Ruggeri che porta i suoi a +3. La risposta cremisi arriva dalla piazzola con Andrea Menniti-Ippolito che porta lo score in parità: 11-11. Al 52’ Rovigo risponde ancora con il piede di Chillon che porta i suoi sull’11-14. Sono ancora i calciatori a muovere il punteggio e quattro minuti dopo è la volta di Andrea Menniti-Ippolito che impatta sul 14-14. Si continua sulla stessa falsariga e Chillon centra ancora i pali per i rossoblu: 14-17. Prosegue il match personale tra i mediani e Andrea Menniti-Ippolito  (in foto) centra di nuovo i pali: 17-17. Al 73’ arriva la risposta dei Bersaglieri, ancora con Chillon che riporta i suoi a +3. 


Il botta e risposta è senza soluzione di continuità, stavolta è Andrea Menniti-Ippolito a infilare i pali: 20-20. A tempo scaduto i Bersaglieri falliscono il match point con Van Reenen  che non trova i pali da centrocampo e la partita si chiude sul 20 pari.

 

Roma, Caserma “Stefano Gelsomini” – sabato 18 settembre 2021, ore 16.00

Coppa Italia 2021/22, 2° turno

Fiamme Oro Rugby v Rugby Rovigo Delta (8-6) 20-20


Marcatorip.t. 7’ m. Kudin, 32’ cp Chillon (5-3), 36’ drop Menniti-Ippolito (8-3), 39’ cp Chillon )8-6); s.t. 43’ m. Ruggeri tr Chillon (8-11), 48’ cp Menniti-Ippolito (11-11), 53’ cp Chillon (11-14), 56’ cp Menniti-Ippolito (14-14), 60’ cp Chillon (14-17), 64’ cp Menniti-Ippolito (17-17), 73’ cp Chillon (17-20), 76’ cp Menniti-Ippolito (20-20)

 

Fiamme Oro Rugby: Cornelli S.; Guardiano, Vaccari, Forcucci, Lai (53’-72’ Angelini, 72’ Di Marco); Menniti-Ippolito, Marinaro (cap.); Cornelli M.; Chianucci (53’ De Marchi),Vian; D’Onofrio (49’ Chiappini), Fragnito; Tenga (43’ Vannozzi), Kudin (43’ Moriconi), Zago (43’ Iovenitti)

all. Pasquale Presutti


Rugby Rovigo Delta: Borin; Sarto, Lertora, Diederich, Bacchetti (45’ Da Re); Van Reenen, Chillon; Ruggeri, Lubian, Sironi (65’ Cosi); Ferro (cap.), Steolo (40’+1’ Andreoli); Brandolini (41’ Pomaro), Cadorini, (41’ Momberg), Leccioli (49’-64’ Quaglio)

all. Davide Giazzon


arb.  Vincenzo Schipani (Benevento)

AA1 Gabriel Chirnoaga (Roma)

AA2 Franco Rossella (Roma)

Quarto uomo: Leonardo Masini (Roma) 

Cartellini: giallo a Davide Fragnito (Fiamme Oro Rugby) al 15’; giallo a Ludovico Vaccari (Fiamme Oro Rugby) al 32’; giallo ad Andrea Chianucci (Fiamme Oro Rugby) al 41’

Calciatori: Chillon (Rugby Rovigo Delta) 5/7, Menniti-Ippolito (Fiamme Oro Rugby) 5/6, Van Reenen (Rugby Rovigo Delta) 0/1

Punti conquistati in classifica: Fiamme Oro Rugby 2 – Rugby Rovigo Delta 2

Player of the match: Andrea Menniti-Ippolito (Fiamme Oro Rugby)


(Cristiano Morabito)

RUGBY COPPA ITALIA - Partita dai due volti a Mogliano che regola alla distanza i Lyons.

 

Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” - sabato 18 settembre 2021


Coppa Italia, II giornata

MOGLIANO RUGBY 1969 v SITAV RUGBY LYONS 42 – 26 (10-21)

MARCATORI: pt. 10' c.p. Ledesma (0-3), 14' c.p. Ledesma (0-6), 15' m. Via G. tr. Ledesma (0-13), 19' m. Bruno (0-18), 25' m. D'Anna (5-18), 30' c.p. Ledesma (5-21), 36' m. D'Anna (10-21)

st. 48' m. Bruno (10-26), 50' m. Fadalti tr. Ormson (17-26), 61' m. Dal Zilio tr. Ormson (24-26), 67' c.p. Ormson (27-26), 69' c.p. Ormson (30-26), 75' m. Bonanni (35-26), 79' m. di punizione (42-26)

MOGLIANO RUGBY 1969: Fadalti; D'Anna (57' Franchin), Dal Zilio (v.Cap.), Jacono (40' Drago), Pavan (36' Sante); Ormson, Fabi (32' Garbisi); Finotto, Zuliani (40' Cerioni), Baldino (Cap.); Carraro, Bocchi (61' Notariello); Ceccato N., Bonanni, Ceccato A. (50' Ros).

a disp: Ros, Notariello, Franchin, Cerioni, Garbisi, Sante, Drago

 

all.: Costanzo

SITAV RUGBY LYONS: Biffi; Via G., Cuminetti, Conti (50' Perazzoli), Bruno (cap); Ledesma (66' Boreri), Via A. (v.cap); Salvetti, Petillo, Bance (61' Cisse); Portillo (56' Bottacci), Lekic (56' Cemicetti); Scarsini (50' Actis), Rollero (67' Canderle), Cafaro (50' Aloè)

 

all.: Garcia

Arb. Andrea Spadoni (Padova)

AA1 Filippo Russo (Treviso), AA2 Alex Frasson (Treviso)

Quarto Uomo: Filippo Vinci (Brescia)

Cartellini: 14' Giallo Dal Zilio (Mogliano Rugby 1969),

Calciatori: Ormson 4/7 (Mogliano Rugby 1969); Ledesma 4/6 (Sitav Rugby Lyons)

Note: Pomeriggio sereno e caldo, terreno di gioco in buone condizioni, circa 200 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 5; Sitav Rugby Lyons 0

Player of the match: Guglielmo Carraro (Mogliano Rugby 1969)


20 minuti iniziali di spettacolo, 30 minuti finali di dramma. Si può riassumere così la partita dei Lyons al “Quaggia” di Mogliano. Un incontro iniziato alla grande, che però si è concluso in estrema sofferenza dopo essere stati a lungo in vantaggio. 

 

Partenza perfetta dei Lyons, che nei primi 20 minuti dominano il campo e costruiscono un cospicuo vantaggio. Pallino del gioco in mano ai bianconeri e un Maximo Ledesma ispirato fanno la differenza: nei primi 10’ il fantasista argentino va a segno con due calci piazzati, portando avanti i suoi, poi la linea dei trequarti bianconera sale in cattedra finalizzando l’avanzamento del reparto di mischia: due pregevoli azioni alla mano vengono finalizzate dalle due ali bianconere, al 16’ è Giovanni Via a segnare, mentre Capitano Bruno raddoppia al 20’ portando i Leoni sul 18-0 al termine del primo quarto, giocato alla perfezione degli uomini di Garcia. 

Dopo l’avvio shock Mogliano prova a rialzare la testa, e la reazione arriva al 26’ con la meta di D’Anna, che chiude alla bandierina una prolungata azione dei biancoblu. Nel finale di frazione c’è ancora tempo per un calcio di punizione di Ledesma, prima della seconda meta del Mogliano allo scadere, che fissa il risultato sul 10-21 all’intervallo. 


La ripresa si apre ancora con i Lyons in attacco, bravi a risalire il campo mettendo pressione agli avversari che commettono qualche fallo di troppo. Ancora una volta è Capitan Bruno a finalizzare con la seconda meta personale al 48’, con Ledesma che manca i pali da posizione defilata. 

 

Dal 50’ la partita cambia completamente, e i Lyons da una squadra in pieno controllo della partita passano ad essere una formazione nervosa e che non riesce a mantenere gli avversari lontani dalla propria metà campo. Le difficoltà iniziano al 52’ con la terza meta del Mogliano, che si porta sul 17-26. Gli ingressi dalla panchina non danno la scossa sperata, e la formazione Veneta continua a schiacciare i bianconeri in difesa, trovando la quarta meta e il conseguente punto di bonus offensivo al 62’. Gli ultimi 10 minuti di partita sono ancora fatali ai Lyons, che subiscono prima i due calci piazzati di Ormson che permettono il sorpasso del Mogliano, e poi crollano definitivamente nel finale subendo altre due sanguinose mete. 


Restano negli occhi i primi 20 minuti di partita, giocati in maniera fantastica, ma nel secondo tempo i Lyons non sono stati riusciti a gestire le energie rimaste e il rientro poderoso del Mogliano, che ha portato a una sconfitta dolorosa per come è maturata. Sembrava poter essere una grande giornata per i bianconeri, ma dal 50’ si è trasformata in un incubo. 


Non c’è però tempo per rimuginare e piangersi addosso, perchè sabato prossimo i Leoni sono già attesi da una sfida veramente ostica: il cammino in Peroni TOP10 si apre con la trasferta sul campo del Petrarca Padova, finalista nella scorsa annata. Oltre al talento e alla fame, per i Leoni servirà un po’ più di gestione e di esperienza per tenere testa a una delle favorite per lo scudetto.
  (Alessandro Groppi)  foto di Alfio Guarise

RUGBY COPPA ITALIA - I risultati e i tabellini del secondo turno da F.I.R.

  COPPA ITALIA, I RISULTATI E I TABELLINI DELLA II GIORNATA         Roma –  Due vit...

Gli otto post piu' popolari della settimana