mercoledì 29 agosto 2018



Nuova stagione al via per l'Itinera CUS Ad Maiora
Sabato 18 agosto, al centro sportivo Angelo Albonico, è scattata una nuova stagione per l'Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951, che disputerà il campionato di serie A. Un gruppo di oltre 30 atleti si è ritrovato per iniziare gli allenamenti agli ordini del coach Lucas D'Angelo, del suo vice Luis Otaño e del preparatore atletico Vittorio Rossi. I volti nuovi sono sei.

(la senior del CUS Torino al giro del Monviso)

 Dall'Argentina arriva il seconda linea Juan Cruz Guzman, classe 1995, che viene dal Tucuman di prima divisione. Stesse origini ha Facundo Columba, apertura del 1996, che però ha il passaporto italiano e ha già giocato nella Nazionale azzurra Under 18. Ha militato a Colorno in Under 18 e poi a Rosario.
Il 22enne centro/ala Luca Caiazzo ha maturato esperienze a Napoli, la sua città, in Accademia, a L'Aquila e l'anno scorso a Biella. Ha il medesimo ruolo Luca Alippi, classe '96 di formazione Rugby Lecco. Il 24enne rodigino Andrea Grifò è invece un pilone, che l'anno scorso è stato in Francia, in Federal 2, e precedentemente aveva indossato le maglie di Vicenza e Badia in serie A. È già laureato in Ingegneria e, grazie al CUS, s'inserirà nel mondo lavorativo. Caiazzo studierà Scienze Motorie ed è uno dei giovani vincitori delle borse di studio del Progetto Agon. Le altre new entry sono Giovanni Pedicini, terza linea del Rugby Benevento, e Andrea Pietrinferni, seconda linea dell'Aquila, che frequenteranno entrambi Ingegneria. Sono confermati fra gli Agon Andrea CaputoStefano FaticaElia Mantelli e Piergaspare Spinelli, cui si unisce, nel settore femminile, Elisa Salvatore.

(il coach Lucas D'Angelo)

Fanno il loro ingresso in prima squadra, provenienti dall'Under 18, anche l'estremo Davide Bartoletti, il centro Massimiliano Bussolino, il tallonatore Ferdinand Dragos Ilucas, l'apertura Luigi Mastrodonato e il terza lineaStefano Pavone.
La prima settimana di preparazione è terminata con un weekend di Team Building sul Monviso. Sabato 25 agosto tecnici e atleti sono saliti fino ai 2.741 metri del Rifugio Giacoletti, dove hanno trascorso la notte, per poi tornare a valle domenica 26. In tutto le ore di cammino sono state sedici in due giorni. Una bella occasione per stare insieme al di fuori del campo e rafforzare il gruppo.
Ieri e oggi è ripresa l'attività a Grugliasco e domani il team al completo partirà per il ritiro, che si svolgerà fino a domenica a Bardonecchia, con le sessioni di allenamento in programma al campo da calcio della Polisportiva Bardonecchia.

(Il Presidente del CUS Torino Marco Pastore)

 «Il rapporto che lega il CUS Torino alla città di Bardonecchia - ricorda Marco Pastore, dirigente responsabile della sezione rugby, - è di lunga data e ci ha sempre riservato delle grandi soddisfazioni. Con l'amministrazione c'è un rapporto di amicizia e di stima reciproca e siamo veramente felici di poter avviare una nuova stagione, che sarà per noi molto importante, in questa splendida località». Domenica la compagine cussina maschile sarà raggiunta da quella femminile, anch'essa iscritta alla serie A, per concludere il ritiro con un pranzo in comune, prima del ritorno a Torino.

Nessun commento:

Posta un commento

SUPERCHALLENGE U14: CHE SPETTACOLO A NAPOLI Per la prima volta nella sua storia il  Superchallenge U14  ha fatto tappa al Sud e, p...