martedì 21 agosto 2018


GIULIO BISEGNI E’ IL GIOCATORE PIU’ UTILIZZATO NEL GUINNESS PRO14 2017-18.
IL CENTRO DELLE ZEBRE SI AGGIUDICA IL PREMIO IRONMAN AWARD
Si è tenuta ieri sera a Glasgow la serata delle premiazioni relative alla stagione 2017-18 del Guinness PRO14. L’evento, organizzato alla vigilia della presentazione della nuova stagione prevista domani nella città scozzese che ospiterà la finale 2019 del torneo celtico, ha visto presenti le delegazioni di tutte le 14 squadre che dalla scorsa estate prendono parte alla nuova formula del Guinness PRO14.
Diversi i premi in palio sia a livello di squadra che a livello personale. C’è stata gloria anche per lo Zebre Rugby Club a sancire una stagione da record chiusa con 7 successi e 36 punti nella classifica del girone A: in particolare il premio “Ironman” riservato al giocatore più utilizzato durante le 21 giornate della stagione regolare è andato a Giulio Bisegni con 1504 minuti in 19 presenze.
Il centro romano ha ritirato il premio ieri a Parma nella cornice del Parco Ducale, impegnato con i propri compagni negli allenamenti in vista dell’esordio ufficiale del Guinness PRO14 previsto per venerdì 31 Agosto alle ore 20.35 a Parma contro i sudafricani Southern Kings.
Un altro bianconero era inserito in due categorie di nominations: si tratta dell’estremo Matteo Minozzi in lizza per aggiudicarsi il premio per il miglior estremo e per il miglior giovane. Il numero 15 padovano purtroppo non si è aggiudicato nessuno dei due premi coi voti dei più di 70 giornalisti dei 5 paesi del Guinness PRO14 a preferire altri atleti.
La lista dei premi consegnati ieri sera al “The Arches” di Glasgow:
·   Miglior giocatore secondo i voti dei giocatori: Tadhg Beirne (Scarlets)
·   Miglior allenatore: Leo Cullen (Leinster Rugby) 
·   Miglior giovane: Jordan Larmour (Leinster Rugby)
·   Premio del presidente: Ed Jackson (Dragons)
·   Scarpa d’oro per il miglior piazzatore: Fred Zeilinga (Toyota Cheetahs) 
·   Capitano del dream team: Callum Gibbins (Glasgow Warriors)
·   Metaman: Barry Daly (Leinster Rugby)
·   Miglior placcatore: Olly Robinson (Cardiff Blues)
·   Uomo d’acciaio: Giulio Bisegni (Zebre Rugby Club)
·   Squadra più disciplinata: Scarlets








La squadra dei sogni, ruolo per ruolo: 
Rob Evans – Scarlets
Torsten van Jaarsveld – Toyota Cheetahs
Andrew Porter – Leinster Rugby
Scott Fardy – Leinster Rugby
Tadhg Beirne – Scarlets
Aaron Shingler – Scarlets
Callum Gibbins – Glasgow Warriors (cap)
Jack Conan – Leinster Rugby
John Cooney – Ulster Rugby
10 Rhys Patchell – Scarlets
11 James Lowe – Leinster Rugby
12 Hadleigh Parkes – Scarlets
13 Nick Grigg – Glasgow Warriors
14 Jordan Larmour – Leinster Rugby
15 Blair Kinghorn – Edinburgh Rugby

Nessun commento:

Posta un commento

SUPERCHALLENGE U14: CHE SPETTACOLO A NAPOLI Per la prima volta nella sua storia il  Superchallenge U14  ha fatto tappa al Sud e, p...