domenica 5 agosto 2018



MONZA:  30 GRADI | 25 RUGBISTE AL CAMPO
Durante l'allenamento Luca Bonisoli ha fatto qualche domanda a Claudio Visentin, head coach della nostra seniores femminile. Ecco un'anteprima! 
Ciao Claudio, e ben arrivato a Monza. Ci dici chi sei in poche parole? Come arrivi al rugby? E perché ha deciso di allenare le ragazze?
Nel paese dove sono nato, a Frassinelle, inizio a giocare a sei anni. SCELTA OBBLIGATA E OVVIA: all'epoca tutti i maschi andavano a giocare a rugby. Dalle mie parti si pratica questo sport sin dalle scuole elementari. Sono stato in classe con figli e parenti di grandi campioni del passato: LA MIA È TERRA DI RUGBY. 



(Nella foto Claudio Visentin, Head Coach del Monza Femminile) 
Da lì ho iniziato a crescere, sono passato al Badia con l'U21 e successivamente in prima squadra fino al 2009. Ho avuto esperienze dirigenziali a Porto Viro, e poi mi sono spostato a Verona fino ad arrivare in Svizzera. 
Nel 2017 ho iniziato ad allenare la femminile di Como su proposta dei loro dirigenti, la cosa mi incuriosiva. Non avevo mai allenato le ragazze. Ho capito subito che era una bella sfida, con molte potenziali soddisfazioni. Hanno maggiore la costanza agli allenamenti rispetto alla maschile. Ho accettato come SFIDA PERSONALE: prese a mezza stagione, abbiamo cominciato a vincere. Il secondo anno siamo arrivati alle finali nazionali.
Come e quando arrivi da noi? Perché hai fatto questa scelta?
Vi conoscevo ovviamente come realtà, MONZA È STATA CAMPIONE D'ITALIA, ed è un nome in Italia. La scelta da parte della DS di propormi come Head Coach mi ha interessato come UNA SFIDA NUOVA. Sfida personale, sicuramente.










Nessun commento:

Posta un commento

Ufficialmente iniziata la stagione per la squadra del “ASD RUGBY PALERMO”. Vittoria a S. Giovanni La Punta sul Cus Catania Dopo una pa...