lunedì 20 novembre 2017


Quarto match del campionato 2017/2018 e quarta vittoria per il CUS Potenza Rugby che alla seconda uscita stagionale tra le mura amiche del Campo Scuola di Macchia Romana, batte con un perentorio 55 a 0 un coriaceo Draghi BAT Rugby che nulla ha potuto contro la forza del quindici lucano.
 Parte subito forte il 15 lucano che dopo soli 5 minuti va in meta con Rocco Di Melfi dopo una potente percussione di tutta la mischia nero verde, meta non trasformata e risultato che va sul 5 a 0. Nonostante il colpo a freddo, i Draghi BAT si riorganizzano e rendo la vita difficile a Lotito e compagni. Il gioco dei padroni di casa stenta a decollare e dopo diversi timidi tentativi di attacco, al 21’ è proprio capitan Vincenzo Lotito che va a marcare la meta del 10 a 0. La marcatura del Capitano dà la sveglia ai Cussini che alzano il ritmo delle proprie giocate. Al 31’ nuovamente Rocco Di Melfi va a segno dopo aver recuperato un pallone vagante nell’area dei 22 dei Draghi, meta trasformata da capitan Lotito e risultato che va sul 17 a 0. La difesa bianco rossa cerca di arginare come può gli attacchi veementi dei leoni ma passano solo altri 4 minuti prima che il giovane Vito Tedesca voli in mezzo ai pali, finalizzando una delle più belle azioni del match, fatta di corse veloci e off-load perfetti; capitan Lotito trasforma, 24 a 0. Prima della fine della prima frazione c’è tempo anche per la marcatura del solito Stefano Pergola che segna la quinta meta del match, Lotito non trasforma e prima frazione che si chiude sul 29 a 0.








 Ad inizio secondo tempo, coach Passarella opera diversi cambi e sposta diversi giocatori nello scacchiere tattico ma la musica non cambia, il Potenza attacca a testa bassa mentre i Draghi si difendono come possono. Al 44’ vola in meta Pasquale Basilio rompe centralmente la linea di difesa dei Draghi e deposita l’ovale in mezzo ai pali, capitan Lotito trasforma, 36 a 0. Al 52’ c’è gloria anche per l’altro giovane proveniente dalla under 18, Giuseppe Mottola che finalizza una cavalcata di oltre 60 metri, di tutta la linea dei tre quarti, capitan Lotito trasforma e risultato che va sul 43 a 0. Nonostante il punteggio, i Draghi orgogliosamente si riversano nella metà campo nero verde ma il muro dei leoni regge e nel momento di maggior sforzo dei biancorossi, al 60’, capitan Vincenzo Lotito intercetta un pallone nella propria area dei 22 e corre indisturbato sotto i pali ospiti, lo stesso Lotito trasforma e si va sul 50 a 0. Negli ultimi 20 minuti gli ospiti cercano disperatamente la marcatura ma oggi il muro nero verde è invalicabile e i Cussini trovano al 70’ la nona meta sempre con capitan Vincenzo Lotito, autentico mattatore di giornata, lo stesso Lotito non trasforma e il risultato si fissa sul 55 a 0.

“Abbiamo giocato una buona partita - ha dichiarato a fine partita coach Passarella – I Draghi hanno cercato di imbrigliare la nostra manovra d’attacco ma siamo stati bravi a giocare la partita al nostro ritmo. A riprova che il sistema di gioco intrapreso è fruttuoso, oggi hanno trovato gloria anche i due giovanissimi Tedesca e Mottola, unici 2000 presenti in campo. La strada che stiamo seguendo sta portando i suoi frutti ma dobbiamo ancora lavorare tanto per migliorarci ogni giorno di più.”

Ora il campionato si fermerà nuovamente per un turno; appuntamento domenica 3 dicembre sempre al Campo Scuola per il match che vedrà i leoni affrontare i il Rugby Corato. Lotito e compagni vorranno sicuramente ben figurare davanti al pubblico di casa e dare un’altra soddisfazione a tutti fan, capeggiati dalla BCC di Basilicata.

Risultati e classifica C2  dopo la quinta giornata:
CUS Potenza Rugby – Draghi BAT: 55-0 (9-0)
Amatori Rugby Taranto – Cus Cosenza: 0-20 (vinta a tavolino per rinuncia Taranto)
Kheiron Francavilla – Rugby Bitonto: 21-41 (2-6)
Rugby Corato – ASD Foggia Rugby: 6-21 (0-3)
Riposa Panthers Rugby Modugno

CUS Potenza*: 20 pt.
Cus Cosenza Rugby*: 16 pt. (pen. -4)
ASD Rugby Foggia*: 15 pt.
Rugby Corato: 9 pt.
Rugby Bitonto: 9 pt. (pen. -4)
Draghi BAT*: 7 pt. (pen. -4)
Amatori Taranto: 7 pt. (pen. -4)
Kheiron Francavilla: 0 pt.
Panthers Modugno*: -4 pt. (pen. -4)

* una partita in meno

Nessun commento:

Posta un commento

  GUINNESS PRO14, DA MILANO PARTE LA STAGIONE 2019/2 L’ITALIA AL DECIMO ANNO NEL TORNEO,...