mercoledì 1 agosto 2018











DOMANDE E RISPOSTE SUL RUGBY
1. A QUANTI ANNI POSSO COMINCIARE A GIOCARE?
Subito! Dai 4 anni in poi (nati anno 2014)! Dai “pulcini” dell’under 6 fino ai ragazzoni dell’under 18, dagli omoni della seniores, ai “vecchietti” degli Old, dalle signorine della under 14 fino alle ragazze della Serie A, il rugby dà spazio ad atleti di ogni età.
(Diego Dominguez nella recente visita di Napoli)
 E anche gente che ha iniziato a venticinque anni è arrivata in serie A. Cambiano un po’ le regole, le dimensioni del campo e il numero dei giocatori ma l’obiettivo è sempre lo stesso: PORTIAMO QUESTA BENEDETTA PALLA OLTRE LA LINEA DI META!
2. È VERO CHE A RUGBY CI SI FA MALE?
Il rugby è uno sport di contatto e di combattimento, su questo non c’è dubbio. Ma è soprattutto uno sport fatto di lealtà e di rispetto per l’avversario. Lividi e ginocchia sbucciate fanno parte della vita del rugbista, ma su un campo da rugby NESSUNO TI SPUTERÀ IN FACCIA O TI FARÀ LO SGAMBETTO e se qualcuno lo farà sarà punito severamente.
3. I RUGBISTI SONO TUTTI GROSSI?
Non è vero! Anche se visti in televisione alcuni di loro possono fare impressione, se tu vedessi da vicino molti giocatori del famoso torneo “Sei Nazioni” o dei campionati del mondo scopriresti che sono persone assolutamente normali. LA VERA DIFFERENZA È CHE SONO CORAGGIOSI, non senza paura ma coraggiosi

(I veterani della Partenope Napoli al torneo Old di Rovigo)

4. GLI ALLENAMENTI SONO FATICOSI?
Sì, quando uscirai da un allenamento ben fatto ti sentirai stanco e indolenzito perché un allenamento è fatto di tante cose: bisogna imparare a passare la palla, a placcare, a spingere, a prendere la palla al volo, a correre… Ma imparerai soprattutto a stare insieme ai tuoi compagni e scoprirai che ALLENARSI È ANCHE DIVERTENTE
5. PERCHÈ LA PALLA È OVALE?
Quando venne inventato il rugby, la palla era rotonda. Però i nostri antenati scoprirono in fretta che cambiando un po’ la forma del pallone diventava più facile tenerlo in mano e proteggerlo dagli attacchi dell’avversario. Subito dopo scoprirono però che la palla ovale rimbalza in modo strano, ma ormai era troppo tardi ne avevano già comprate troppe!

(I giovanissimi della Partenope Junior al Bosco di Capodimonte)

6. È VERO CHE LE REGOLE DEL RUGBY SONO INCOMPRENSIBILI?
Guardando la televisione e soprattutto ascoltando certi telecronisti le regole posso sembrare difficili da capire. Ma una volta in campo capirai in fretta che le regole sono semplici e che la più importante è anche la più semplice: NON MOLLARE MAI
7. PERCHÈ I CALCIATORI URLANO DAL MALE E I RUGBISTI NON FANNO UNA PIEGA?
Anche i rugbisti sentono male quando prendono un colpo particolarmente duro. Semplicemente non fanno scena per non dare soddisfazione all’avversario e non far preoccupare la mamma in tribuna, perché I RUGBISTI VOGLIONO BENE ALLA MAMMA
8. C’È QUALCHE BUON MOTIVO PER NON GIOCARE A RUGBY?
Sì. La terra che resta sui calzoncini potrebbe danneggiare la vostra lavatrice se non li sciacquate bene prima. Ma il vero motivo per non cominciare a giocare a rugby è che DOPO NON RIUSCIRETE PIU’ A SMETTERE

(Gli Under 16 dei Borbonici a Parigi)

9. SI DIVENTA RICCHI GIOCANDO A RUGBY?
Anche ai livelli più alti, gli unici dove esiste il professionismo, di soldi nel rugby ne girano piuttosto pochi. Se il vostro scopo è fare la grana, cambiate sport. Ma giocando a rugby si diventa molto ricchi: SI DIVENTA RICCHI DI AMICI














Nessun commento:

Posta un commento

  UN NUOVO ARRIVO E UNA CONFERMA COMPLETANO LA ROSA DI EDILNOL BRC Con un nuovo arrivo da Novara e una riconferma, Edilnol Brc chiud...