sabato 4 agosto 2018



Amatori Rugby Genova Dal 1984 – La Società, la sua storia.
Siamo un club italiano di Rugby nato nel 1984 a Genova, senza fondi e senza esperienza. Tutto è iniziato su un polveroso e duro campo parrocchiale nel quartiere di S. Fruttuoso da un piccolo gruppo di amici, di cui faceva parte l’attuale presidente Paolo Barabino, che presto si rese conto della sua inesperienza e decise di arruolare alcuni giocatori provenienti da altre società liguri per potersi divertire e imparare ancora di più.

(Una formazione storica dell'Amatori Genova, qui già al campo di Sant'Olcese)


La vera svolta fu l’incontro con il Prof. Rattazzi ed il suo gruppo sportivo scolastico dell’Istituto Avanzini, fu questo il passo decisivo per l’iscrizione al campionato nazionale di serie C/2. Da allora sono stati 30 anni di passione e rugby, alla ricerca di una casa nel difficile panorama ligure, povero di impianti e strutture. Prima il campo del Lagaccio, poi Borzoli e lo stadio Carlini ma sempre senza una fissa dimora. E’ nel 2012 che finalmente prendiamo in gestione il campo sportivo del comune di Sant’Olcese (paese limitrofo al comune di Genova). Nel 2014 abbiamo festeggiato il 30°anniversario della nostra fondazione. Una storia importante di passione, sfide, sacrifici e vittorie; un intreccio di persone, atleti, dirigenti, allenatori e famiglie. Nell’ultimo anno grazie ad un solido gruppo di atleti, al duro lavoro di tutta la società ed alla collaborazione con il Cus Genova abbiamo portato a termine un importante obiettivo, la promozione in serie B! Oggi Siamo una società sportiva senza fine di lucro.

(A Sant'Olcese, sotto la pioggia, una immagine dal test fra Amatori Genova e Savona, con capitan Palomba in azione)


 Oltre la prima squadra che milita nel campionato di serie B, le squadre che partecipano al settore giovanile sono sei, dall'under 8 all'under 18. Il bacino di utenza è principalmente l’entroterra Genovese, in particolare la Val Polcevera, con roccaforte nei quartieri di Bolzaneto, Pontedecimo e Campomorone, ma anche le alte valli come la Valle Scrivia. Il totale degli iscritti nelle varie categorie è di oltre 200 atleti. La società vive grazie al sostegno sensibile di un gruppo di volontari e di un pool di aziende sponsor che credono nel progetto di promozione sportiva finalizzato alla crescita di giovani atleti. Queste realtà si sono pienamente riconosciute nella filosofia dell’Amatori Rugby Genova, condividendone i valori di passione, entusiasmo e fiducia nei frutti di un lavoro di qualità, serio e costante nel tempo. Impegno e valori L’Amatori Rugby Genova A.S.D. è nata con lo scopo di promuovere il rugby coniugando alla pratica sportiva i valori in esso contenuti per far crescere un gruppo di persone leali, disponibili al sostegno reciproco e alla relazione, sia nell’attività sportiva che nella vita quotidiana, nella convinzione che il nostro sport possa rappresentare una vera palestra per allenare e preparare il rugbista alla quotidianità.

(Una foto dal Campus di Pratolungo di Gavi con il prof. Felice Bisio e i minirugisti blaugrana)

 Forte di queste convinzioni, nell’estate 2016, il Consiglio Direttivo ha deciso di approvare l’adozione del “Codice Etico dell’Amatori Rugby Genova”, un insieme di principi etici, morali e norme di comportamento a cui fare riferimento in ogni ambito della attività degli Amatori Rugby Genova: adulti, ragazzi, bambini, dirigenti, allenatori, accompagnatori, genitori, tifosi, simpatizzanti… tutti; sono un insieme di indicazioni a cui chiediamo a tutti di ispirarsi e attenersi con la convinzione che possano essere di aiuto e sostegno personale e reciproco per fare di Amatori Rugby Genova una Società sana dove praticare lo sport più bello del mondo. Una nuova sfida In serie B Quest’anno la prima squadra è stata promossa nel campionato italiano di Serie B, dopo una stagione emozionante che ha attirato a sé interesse e pubblico. La serie B sarà un campionato più complesso e di livello più elevato rispetto al campionato di serie C1 e la squadra avrà l’opportunità di confrontarsi con squadre di tutto il Nord-Ovest e Sardegna tra le quali alcune piazze storiche italiane come Milano, Rovato, Piacenza e Alghero.

(Altri minirugisti blaugrana con il loro coach Paolo Bocca qui impegnati al campo Carlo Androne di Recco)

 E’ una nuova sfida per la società che mai si è trovata ad un livello agonistico così alto. Questa promozione non è stata casuale, ma è il risultato di un progetto condiviso da giocatori e società tre anni fa quando la squadra si trovava in serie C2. Prima squadra stagione sportiva 2018/19 Campionato serie B Attualmente la Serie B di Rugby in Italia rappresenta il 3º campionato in ordine di importanza (preceduta da Eccellenza e Serie A). Squadre partecipanti Alghero Capoterra Rovato Lumezzane Piacenza Sondrio Lecco Amatori e Union Milano Bergamo Novara Monferrato.
 Under 18, Under 16 e giovanili Under 8: 14; 10 partite ufficiali Under 10: 30; 14 partite ufficiali Under 12: 24; 16 partite ufficiali Under 14: 27; 20 partite ufficiali Under 16: 29; 16 partite ufficiali Under 18: 28; 16 partite ufficiali Seniores: 50; 20 partite ufficiali Dati riferiti alla stagione 2017-2018 - numeri - campionati - squadre partecipanti.
 Sant’Olcese, un paese per il rugby. Non è stato un passaggio immediato avvicinarsi alla comunità specialmente per uno sport poco conosciuto come il rugby ma è bastato poco per rompere il ghiaccio e creare una sinergia unica con la comunità e alcune realtà che ci hanno sostenuto e che continuano a sostenerci. 

(Il team dell'Amatori stagione agonistica 2017/18)

Al servizio della comunità Con la promozione in serie B la squadra e la società vogliono ancora di più entrare in contatto con la comunità di Sant’Olcese e dei paesi limitrofi per portare i nostri valori e quelli del Rugby in ogni casa. Attraverso alcune iniziative a favore della comunità vogliamo diventare lo sport per eccellenza di Sant’Olcese e delle valli vicine. Supporters Anche nel rugby il tifo è importante e quest’anno ne abbiamo avuto la conferma. Quest’anno abbiamo avuto un incremento di pubblico crescente sugli spalti del campo di Sant’Olcese per arrivare al culmine nell’ultima partita fuori casa ad Ivrea, dove la squadra si è giocata la promozione davanti ad un pubblico di più di 200 persone dell’Amatori per un totale di più di 400 persone compreso il pubblico dell’Ivrea. Uno degli obiettivi di quest’anno sarà quello di aumentare il pubblico attraverso iniziative di promozione e spettacolarizzazione delle singole partite.

(Una "cartolina" da Ivrea quando l'Amatori ha conquistato ufficialmente la promozione in Serie B)

Le notizie riguardanti la nostra attività sono spesso riprese da: articoli giornale , siti internet, tv. Sponsor: Le aziende che hanno creduto nel nostro progetto: Collaborazioni Zebre. Da alcuni anni abbiamo aderito ad una collaborazione con il Club delle Zebre che disputa il campionato internazionale Guinness pro 14 al quale partecipano le migliori formazioni provenienti da Italia, Galles, Scozia, Irlanda e Sudafrica. Qui sotto alcune delle opportunità che nascono da questa unione che possono essere messe a disposizione dei nostri sponsor e sostenitori: ● Presenza di due giocatori delle Zebre e Nazionali italiani per un evento della società ● Possibilità di allestire uno stand informativo nel villaggio ovale dove presentarsi alla famiglia delle Zebre ● Striscione permanente allo stadio Lanfranchi del proprio Club, dove vengono disputate le partite a livello internazionale. ● Possibilità di acquistare biglietti con una riduzione del 50% ● Agevolazioni sull’acquisto del merchandising ufficiale ● Comunicazione integrata 

● Pagina sul sito con presentazione del progetto e loghi delle squadre affiliate. Obiettivi da raggiungere insieme Questi sono alcuni degli obiettivi che vogliamo raggiungere insieme a chi sostiene la nostra società: ● Aumentare il numero di tesserati, in particolare nelle sezioni giovanili, con obiettivo di passare ad almeno 300 tesserati in 3 anni, investendo sulla propaganda e il reclutamento attraverso diverse iniziative. ● Aumentare il livello della proposta tecnica e formativa, coinvolgendo e formando in modo continuativo i nostri tecnici. ● Migliorare la struttura dell’impianto di Sant’Olcese – arrivando a 4 spogliatoi, una palestra e una ristrutturazione generale dell’impianto per renderlo ancora più ricettivo ● Mantenere la permanenza in Serie B per il primo anno, cercando di arrivare tra le prime 4 nei prossimi 3 anni, aumentare in modo costante il numero dei tesserati senior per poter schierare in prospettiva anche una seconda squadra nei campionati regionali. Tutto questo mantenendo e rispettando i valori e la natura amatoriale della società.

(Per scelta tecnica di redazione  abbiamo pubblicato foto dall’archivio del blog)

Nessun commento:

Posta un commento

  UN NUOVO ARRIVO E UNA CONFERMA COMPLETANO LA ROSA DI EDILNOL BRC Con un nuovo arrivo da Novara e una riconferma, Edilnol Brc chiud...